Final Fantasy XIV Endwalker

Final Fantasy XIV: Endwalker – Novità sul futuro del gioco

Yoshida stuzzica i fan riguardo il futuro del titolo

L’ultima espansione di Final Fantasy XIV, rinominata “Endwalker” farà qualcosa di davvero insolito per un MMORPG: concluderà la storia del gioco.

Dal momento in cui Final Fantasy XIV è uscito nel 2010, la storia ha lentamente costruito una trama complessa e articolata che mette in primo piano una battaglia di proporzioni planetarie tra i Guerrieri della Luce (i giocatori stessi) e i malvagi Ascians.

Normalmente, la storia di una nuova espansione viene ampliata negli aggiornamenti post lancio, rilasciati dopo qualche mese dalla pubblicazione dell’espansione stessa. Eppure sappiamo che non avverrà lo stesso con Endwalker, dato che tutta la storia verrà raccontata e conclusa in un unico arco narrativo, mentre gli aggiornamenti post lancio racconteranno qualcosa di totalmente nuovo.

Final Fantasy XIV: Endwalker

Riguardo a tale decisione si è espresso Naoki Yoshida, director e producer di Final Fantasy XIV.

“Con oltre dieci anni di storia, siamo stati in grado di risolvere molte questioni in sospeso e con questa nuova espansione verranno date molte risposte in modo che le persone capiscano le motivazioni dietro molti eventi che sono stati presenti in tutta la storia” ha detto Yoshida.

“Ci sono aree del mondo di Hydaelyn che non abbiamo ancora esplorato. Ci sono continenti che devono ancora essere scoperti, aree che devono ancora essere perlustrate. Inoltre, con la storia di Shadowbringers, abbiamo appreso che la Torre di Cristallo funge da portale, non solo per spostarsi nello spazio e raggiungere i Reami Lontani, ma anche per spostarsi nel tempo, in modo da poter tornare nel passato e andare nel futuro. Quindi ci sono ancora molte possibilità.”

L’imminente apocalisse di Final Fantasy XIV: Endwalker non cancellerà il mondo di gioco

La storia di Endwalker si focalizzerà maggiormente su un’imminente apocalisse, quindi molti si stanno chiedendo se avverrà ciò che era già accaduto in passato quando la prima versione di Final Fantasy XIV era andata offline, per poi rilanciare il tutto con “A Realm Reborn“.

In quel caso, l’interno mondo era stato spazzato via dal feroce e violento attacco di Bahamut, il quale era rinchiuso all’interno della luna Dalamud. Il tutto realizzato in un fantastico filmato in computer grafica.

Naoki Yoshida ci tiene a rassicurare i fan che una cosa simile non succederà più. Nessun attacco di un drago gigante, o della caduta di una luna, o alcuna amnesia cancelleranno tutti questi anni di storia.

“Non vogliamo che l’avventura che i giocatori hanno intrapreso venga totalmente annullata come se non fosse mai esistita. I personaggi che incontrati lungo la strada, i risultati che raggiunti durante viaggio… tutto verrà mantenuto.”

Ti ricordo che Final Fantasy XIV: Endwalker uscirà per PlayStation 5, Playstation 4 e PC il 23 novembre 2021.

Fonte

Cosa ne pensi delle dichiarazioni di Naoki Yoshida, il producer e director di Final Fantasy XIV?

Aaron Leonardi
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI