Final Fantasy VIII

Final Fantasy VIII, confermato il sistema Battle Assistance

Rilasciati nuovi dettagli sulla remastered di Final Fantasy VIII, confermata l'introduzione del Battle Assistance

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

  • Il regista dell’originale Final Fantasy VIII, Yoshinori Kitase, in una recente intervista ha condiviso alcuni dettagli che caratterizzeranno il remastered annunciato in occasione dell’E3, soffermandosi in particolare sui personaggi, il sistema di combattimento e l’influenza che ha avuto il titolo sull’intrattenimento di Hollywoodod.

Innanzitutto, sarà riproposto il medesimo sistema di battaglia, ideato da Hiroshi Harada, introdotto nel titolo del 1999. Sono stati utilizzati anche gli stessi modelli dei personaggi, sviluppati da Tomohiro Kayano e Tetsuya Nomura, ma ne è stata migliorata notevolmente la qualità grazie anche al supporto di alcuni membri dello staff originale.

Soprattutto, Kitase ha confermato che sarà implementato il sistema Battle Assistance, per facilitare le sessioni di combattimento. Questo elemento non è nuovo ai fan, che hanno potuto utilizzarlo nella versione Steam del gioco, e grazie al quale è possibile avere con più facilità le barre HP e ATB complete e usare sempre il Limit Break, al fine di semplificare e velocizzare lo scontro.

Non è chiaro in che modo questa funzionalità verrà integrata nella remastered, o se rimarrà semplicemente la medesima della versione Steam. Tuttavia, il Battle Assistance sarà sicuramente utile sia a coloro che si approcciano per la prima volta al gioco, sia agli appassionati di lunga data desiderosi di ripercorrere la storia senza troppi pensieri.

Invece, il Chocobo World non sarà presente. Gli oggetti che precedentemente erano ottenuti attraverso questa modalità saranno ora sbloccabili tramite le abilità speciali di Rinoa.

Il regista ha inoltre ricordato che Final Fantasy VIII è stato il primo gioco in cui nelle fasi di programmazione è stato utilizzato il sistema di motion capture. Poiché questo strumento all’epoca era ancora agli esordi, per rendere al meglio i movimenti dei personaggi da ricreare è stato fondamentale l’utilizzo di un attore “armato” di una pistola particolarmente pesante.

Infine, Kitase sostiene che Final Fantasy VIII ha avuto la sua parte di influenza nell’intrattenimento hollywoodiano: spesso si è trattato solo di brevi secondi nella scena di un film dove si potevano intravedere delle brevi sessioni di gioco; altre volte sono arrivate delle vere e proprie offerte economiche da parte di case cinematografiche per avere l’autorizzazione a utilizzare il Gunblade nella loro produzione.

L’uscita per PlayStation 4 di Final Fantasy VIII remastered è prevista per questo autunno, e anticiperà l’uscita di Final Fantasy VII Remake fissata invece per il prossimo anno.

Guarda il trailer di Final Fantasy VIII remastered rilasciato per l’E3:

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Che cosa ne pensi di queste novità? Quali sono le tue aspettative per Final Fantasy VIII remastered? Lascia la tua opinione!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro