Final Fantasy VII Remake

Final Fantasy: Il primo NFT della saga scatena l’ira dei fan

Questo artefatto digitale ha diviso la comunità

NFT e universi crittografici non convincono ancora la comunità del gaming, anche se alcune aziende stanno scommettendo pesantemente sull’adozione di queste tecnologie. Una delle aziende che si è già addentrata in questo mercato è Square Enix che recentemente ha annunciato il primo prodotto Final Fantasy il quale coinvolge gli NTF.

Final Fantasy VII Remake

Final Fantasy: un pericolo per il futuro?

Square Enix aveva affermato che non aveva intenzione di incorporare gli NFT nella serie di giochi Final Fantasy, ed ha chiarito che sarebbe andata avanti con i suoi piani in questo mercato senza toccare questa IP. A quanto pare la società si è dimenticata della promessa fatto ed ha trovato un modo per unire l’amato franchise con la controversa tecnologia blockchain.

Per Square Enix l’unione della saga con questa tecnologia era solo una questione di tempo dato che la società ha confermato che rilascerà una figure di Cloud Strife, protagonista di Final Fantasy VII, questo pezzo da collezione avrà anche un valore come NFT.

Final Fantasy

Al San Diego Comic-Con 2022 per celebrare il 25° anniversario di Final Fantasy VII, Square Enix ha rivelato una nuova figura della linea Bring Arts di Cloud Strife, in essa il protagonista indossa nell’uniforme SOLDIER ed impugna la Buster Sword. La cosa interessante è che Square Enix ha annunciato una versione chiamata “Digital Plus Edition”, che include anche “un biglietto intercambiabile” che può essere scambiato con “un certificato digitale di autenticità” (che convalida l’acquisto della figure), oltre a un altro biglietto che garantirà una “versione digitale della figura”, che può essere visualizzata su uno smartphone o un PC.

È comune che alcune figure includano un sigillo o un certificato di autenticità, tuttavia è molto strano che sia fatto in formato digitale ed è ancora meno frequente che sia incluso l’accesso a un modello 3D virtuale della figure.

Final Fantasy

Ciò che rende questa figure un NFT è il certificato di autenticità che ha la versione digitale della figure, dato che sono gestiti attraverso la tecnologia blockchain nota come NFT. È importante ricordare che la versione standard della figure viene venduta a 129.99 dollari, mentre quella che include i vantaggi digitali ha un prezzo di 159.99 dollari. Sia la versione standard che quella che include l’NFT sono disponibili per la prevendita attraverso lo Square Enix Store e saranno in vendita il 23 novembre.

Per ottenere questo contenuto digitale sarà necessario che l’utente sia registrato al portafoglio digitale Enjin. È importante ricordare che Square Enix ha una sempre maggiore presenza nella tecnologia blockchain, se paragonata al Giappone o ad altri paesi asiatici. Come se non bastasse la compagnia ha anche rivelato un altro progetto NFT riguardante Final Fantasy VII. Secondo il comunicato stampa, la società lancerà una nuova collezione chiamata Final Fantasy VII Anniversary Art Museum Digital Card Plus, la quale sarà avrà una raccolta di 200 carte in formato fisico.

Ogni busta comprenderà 6 carte, oltre a un biglietto che permetterà all’acquirente di ottenere una carta digitale tra tutte quelle disponibili sulla piattaforma specializzata in NFT e blockchain Efinity. A differenza dell’action figure queste carte non sono ancora disponibili in prevendita, ma si prevede che possano essere acquistate entro la fine dell’anno.

Mantieniti aggiornato con le nostre ultime notizie.

Fonte

E tu cosa ne pensi? Sei un fan della saga? Faccelo sapere nei commenti.

Jean Manuel Labate Castro
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI