Final Fantasy 7 Remake, come gli sviluppatori hanno dato vita a Midgar

Perché la cutscene introduttiva è leggermente diversa?

Pubblicità

Un gameplay vivace e molto bello da vedere accompagna uno dei personaggi più chiacchieroni e caratterizzati dell’intero titolo che presenta una storia filler molto ben riuscita

Final Fantasy VII Remake

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Gli sviluppatori di Square Enix, al lavoro su Final Fantasy 7 Remake, stanno lavorando duramente per rendere la città di Midgar “realistica”, ma non solo dal punto di vista grafico, ma anche sociale.

Durante cutscene d’introduzione dell’atteso remake, è stato possibile vedere molto di più della vita di tutti i giorni degli abitanti della cittadina. Certo, non è stato cambiato tantissimo, infatti si ha effettivamente lo stesso identico inizio di gameplay, con Cloud che scende dal treno in maniera scenica mentre il resto dell’Avalanche è pronto ad infiltrarsi all’interno del reattore Mako.

Volevamo fare in modo che il giocatore sentisse che le cose fossero già avviate, che si ritrovasse all’interno dell’azione.

Se non ci fosse stata questa scelta, e quindi si venisse immediatamente buttati nel panico generale causato dall’esplosione del reattore, sarebbe difficile comprendere l’impatto che quest’ultima ha generato per le persone che vivono lì. Ecco perché abbiamo deciso di mostrare queste scene della tipica vita quotidiana”.

Infatti è possibile vedere qualche piccola parte della città in modo davvero dettagliato, basti notare Loveless Street, il distretto dove si incontra per la prima volta Aerith.

Il giocatore vede come l’esplosione del reattore impatta sulla città. Vogliamo che si senta abbastanza in conflitto con gli effetti delle proprie azioni, ecco perché abbiamo deciso di mostrare quella zona in modo dettagliato.

Il concetto principale sulla quale abbiamo lavorato era che chiunque videogiochi questo titolo deve poter percepire Midgar in ogni suo piccolo aspetto, ma a modo suo. Per questo motivo ci saranno diversi concept e personalità mostrate all’interno della città. Così che ogni persona possa avere un’esperienza di gameplay diversa”.

Per costruire questa versione migliorata di Midgar, il team ha preso qualcosa anche da Final Fantasy VII: Advent Children, così come da qualche altro lavoro, in modo da poter avere una visione d’insieme quanto più completa possibile, per riuscire a darle vita coerentemente col mondo in cui si trova.

Final Fantasy 7 Remake sarà rilasciato il 10 aprile 2020, esclusivamente per PlayStation 4, e se sei interessato, puoi acquistarlo seguendo questo link che ti rimanderà al sito web Amazon.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa ne pensi? Quando hai giocato la demo ti è interessata questa nuova intro? Oppure preferisci l'originale? Facci sapere la tua scrivendo un commento qui sotto!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro