0
0

EndeavorRx, videogame approvato dalla FDA come terapia

Per la prima volta la FDA approva un videogame come terapia contro la DDAI, il disturbo da deficit di attenzione o iperattività

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

La FDA, ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, per la prima volta approva un videogame come terapia per combattere la DDAI, il disturbo da deficit di attenzione o iperattività, per pazienti tra gli 8 e i 12 anni di età.

EndeavorRX, il primo videogame in campo medico

Il gioco in questione è EndeavorRx, un hoverboard game, in cui l’obbiettivo è quello di sfrecciare con il proprio hoverboard lungo un tracciato cercando di evitare i vari ostacoli e le creature che vi abitano. Sviluppato dalla Akili Interactive, è diventato il primo videogame ad essere utilizzato come medicina digitale e in questo caso è rivolto a bambini tra gli 8 e i 12 anni, affetti dalla DDAI.

Akili Interactive è una società che si prefigge l’obiettivo di rivoluzionare la medicina utilizzando il rigore scientifico e clinico combinato all’ingegnosità delle nuove tecnologie, reinventando di conseguenza quelle terapie che richiedono metodi invasivi per il paziente.

Presentando EndeavourRx, lo sviluppatore dell’Akili Interactive ha affermato che il gioco è indicato per migliorare l’attenzione ed è progettato per attivare specifici sistemi neurali nel cervello utilizzando sfide sensoriali e motorie. Uno dei cinque studi afferma, infatti, che un terzo dei bambini non ha più avuto deficit di attenzione significativi, dopo quattro settimane di gioco.

Ovviamente non sono mancate critiche a riguardo. The Verge, una testata giornalistica americana che tratta temi di tecnologia, scienza, arte e cultura, non raccomanda EndeavourRx come trattamento per la DDAI, affermando che i risultati dello studio in questione non sono sufficienti, e quindi il gioco non potrà essere utilizzato come alternativa ai soliti trattamenti.

Critiche a parte, ormai vediamo l’utilizzo dei videogame in molti i campi, basti guardare quello educativo/formativo, ma anche quello informativo e promozionale, inoltre ora, grazie a questi ragazzi della Akili Interactive, il videogame comincerà ad esplorare anche il campo medico e a dare quindi un’alternativa molto più divertente rispetto alla medicina di oggi.

Ti potrebbe interessare...
Capcom
Capcom vola con le digital edition
Ne avevamo già parlato in un approfondimento qualche tempo fa, il valore del digitale comincia a prendere piede in maniera consistente. Se prima era più…

0

Commenti

1209

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0