Elden Ring

Elden Ring, tanti nuovi dettagli e immagini

Il nuovo gioco From Software è stato mostrato alla stampa e ci svela tante nuove informazioni

Elden Ring è stato protagonista di una lunga e importante sessione di presentazione a porte chiuse con la stampa: l’embargo sull’evento si è finalmente chiuso e questo ha permesso la pubblicazione di diverse anteprime che ci svelano alcune delle caratteristiche principali del nuovo atteso gioco di From Software, insieme a qualche immagine che puoi trovare in allegato a questo approfondimento. Andiamo quindi a vedere insieme cosa è emerso dalle varie anteprime: finalmente abbiamo davvero tanti dettagli di cui discutere.

Elden Ring art

Elden Ring, un gioco che punta a svecchiare la formula soulslike

La demo mostrata alla stampa era priva dell’interfaccia, ma era comunque incentrata a mostrare nel dettaglio varie caratteristiche del gameplay di Elden Ring. Volendo subito dare un giudizio generale, pare che l’obiettivo del team di sviluppo giapponese sia quello di svecchiare in modo importante quella che è la formula souslike proprio da questi creata. Un lavoro di rimodernamento che riguarda tutti gli aspetti, dai movimenti al combattimento.

Una delle introduzioni più importanti è la possibilità di cavalcare un destriero per poter esplorare gli ambienti di gioco: ti ricordo infatti che Elden Ring, a differenza di Dark Souls, Demon’s Souls e Bloodborne, punta ad avere un’impostazione praticamente open world. Per questo l’importanza di avere un cavallo con cui spostarsi rapidamente nel mondo è sostanzialmente fondamentale: non a caso, per la prima volta in un gioco From Software, troveremo una vera e propria mappa di gioco disegnata a mano in stile gioco di ruolo cartaceo.

Elden Ring location

La mappa sarà utile per segnarsi alcuni punti del mondo che avremo necessità di ricordare: è importante sottolineare tuttavia che all’interno dei dungeon l’unico riferimento sarà quello tradizionale della vista, dato che in quel caso non sarà possibile sfruttare la mappa. Inoltre, l’esplorazione dell’Interregno potrà esporci a dei pericoli, persino a dei boss casuali: non saranno insomma passeggiate tranquille.

Passando invece al sistema di combattimento, una importante novità è quella delle meccaniche stealth, che saranno particolarmente utili con i nemici più potenti e denotano in generale una certa varietà nel gameplay. Il nostro personaggio sarà infatti equipaggiato con un cannocchiale che darà modo di dare uno sguardo da lontano ai vari luoghi che esploreremo, così da capire anche l’approccio migliore per avvicinarsi a una nuova zona.

Elden Ring combat

Quando si tratterà di menar le mani faremo la conoscenza dei “Sigilli“, attacchi speciali che possono essere posizionati negli slot delle armi e utilizzati al netto della spesa che somiglia ai Focus Point visti in Dark Souls 3. Ritroveremo la stamina, che in questo caso riguarderà soltanto attacco e difesa, non la corsa, e la stance che, se ben applicata, ci permetterà di interrompere gli attacchi nemici e ottenere un grosso vantaggio.

Non mancheranno le evocazioni, che ci daranno l’opportunità di avere degli spiriti alleati che potranno aiutarci nelle condizioni più complicate. Il percorso di crescita del nostro personaggio sarà invece affidato alle mani di Melina, una donna che potrà permetterci di sfruttare le Rune ottenute dei nemici, che sostituiscono quindi le tradizionali anime.

Elden Ring Enemies

I dungeon saranno strutturati con ingressi differenti per raggiungere aree opzionali e andare alla ricerca di tesori e oggetti preziosi. In tal senso, il crafting includerà anche la raccolta di risorse come bacche, funghi speciali e piccole ossa che ci consentiranno di costruire alcuni oggetti utili al nostro prosieguo per l’avventura: ci serviranno tuttavia ricette e progetti appositi per poterli creare.

Per variare ulteriormente l’esperienza di gioco, in Elden Ring troveremo quelli che al momento sono definiti come Legacy Dungeon, ossia ambienti di grosse dimensioni in cui troveremo i Lord dell’Interregno e un level design che sposa una verticalità che darà modo ai giocatori di provare diverse alternative.

Elden Ring magic

Infine, il multiplayer non si differenzierà più di tanto da quanto visto con i precedenti giochi di From Software. Rivedremo quindi messaggi lasciati per terra, la possibilità di evocare dei compagni di viaggi e le immancabili invasioni. Tutta questa parte della produzione verrà comunque discussa prossimamente.

Elden Ring è atteso il 21 gennaio 2022 per PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Xbox Series X/S.

Fonte

Che te ne pare di queste nuove informazioni su Elden Ring? Fammelo sapere con un commento!

Giovanni Ferlazzo
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI