Dontnod Entertainment

Dontnod adotta la politica di lavoro totalmente da casa

I dipendenti potranno scegliere il tipo di lavoro

Sappiamo quanto questa pandemia globale abbia stravolto il mondo, anche in campo videoludico. L’impossibilità di poter recarsi a lavoro a causa delle norme precauzionali, hanno mandato all’aria i piani iniziali di molte software house, ma non quelli di Dontnod, gli sviluppatori di Twin Mirror, Tell Me Why e Life is Strange.

La software house sta infatti attuando una politica basata sul lavoro all’interno delle mura domestiche. In realtà questa idea c’era già nelle menti dei vertici di Dontnod già da prima che la pandemia scoppiasse, ma l’attuazione sta avvenendo soltanto in questi giorni. Ciò non comporta solo dei benefici per i dipendenti ma perfino per l’azienda stessa per svariati motivi.

Dontnod Life is Strange

Dontnod a favore del lavoro in remoto

Innanzitutto lavorando da casa, i dipendenti di Dontnod riusciranno a rispettare i piani senza che l’azienda ne possa risentire facendo slittare in avanti i propri progetti. Inoltre, avendo sia una sede a Parigi che una a Montreal, con il lavoro in remoto è indifferente da quale delle due città provengano i dipendenti e quindi l’azienda potrà cercare candidati ovunque.

Ovviamente non è un obbligo, ci tiene a sottolineare Dontnod, ma una scelta che i dipendenti potranno liberamente fare. Se si sceglierà di lavorare da casa, i lavoratori riceveranno attrezzature e scrivanie preposte per le mura domestiche. Una mossa davvero geniale per la software house che a differenza di molte altre, sta attuando senza alcuna esitazione questa politica aziendale.

Tell Me Why

Fonte

E tu cosa ne pensi di questa politica aziendale scelta da Dontnod?

Aaron Leonardi
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI