demon's souls remake

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Demon’s Souls Remake: la nuova edizione del gioco avrebbe potuto avere una modalità facile

Demon's Souls avrebbe potuto perdere una delle sue caratteristiche distintive: il remake per PlayStation 5 ha "rischiato" di vedere introdotta anche una modalità facile

Demon’s Souls è il capostipite dei Souls, serie di videogiochi prodotti da FromSoftware a partire dal 2009 che hanno fatto della difficoltà il loro marchio di fabbrica e punto di forza: se vuoi un’esperienza al limite della frustrazione, i Souls sono ciò che fa per te.

Questa caratteristica è talmente peculiare e unica da aver reso i souls un vero e proprio metro di paragone per tutti i videogiochi: I titoli che non fanno parte della serie ma che condividono con essa un altissimo livello di difficoltà vengono ormai definiti “Souls-Like“, proprio ad indicare che si avvicinano a quell’idea di rendere la difficoltà stessa il principale nemico del gioco, da combattere durante tutta l’esperienza di gioco.

E’ proprio per questa caratteristica storica e peculiare dei Souls in generale e di Demon’s Souls in particolare ad aver reso la notizia di oggi particolarmente incredibile: Il direttore creativo di Bluepoint Games (casa di sviluppo che si è occupata di dare vita al remake di Demon’s Souls, già disponibile in esclusiva per PlayStation 5) ha affermato di aver pensato alla possibilità aggiungere una modalità facile al remake di Demon’s Souls a un certo punto del processo di sviluppo.

Demon’s Souls e modalità facile: i dettagli della dichiarazione

In una recente intervista il direttore creativo della Bluepoint Games Gavin Moore, ha rivelato alcune informazioni interessanti sulle idee che sono state discusse durante lo sviluppo del remake di Demon’s Souls, inclusa l’aggiunta di una modalità facile al gioco. Alla fine l’idea è sfumata, più per una questione di “rispetto” nei confronti dell’opera originale.

Questo progetto riprende il lavoro di un altro team di sviluppo. Sebbene abbiamo apportato alcune modifiche, il nostro mantra principale è sempre stato quello di preservare lo spirito e l’intento dei creatori originali.” ha dichiarato Moore, che ha anche aggiunto: “mentre discutevamo sulla possibilità di inserire la modalità di gioco facile, abbiamo deciso che non era il nostro ruolo: noi siamo i custodi di questo fantastico gioco, non potevamo aggiungere qualcosa che ne alterasse radicalmente l’equilibrio e lo spirito originale“.

In effetti, per quanto l’aggiunta di una modalità facile probabilmente avrebbe fatto avvicinare a Demon’s Souls molti altri giocatori “non hard-core”, avrebbe potuto portare altrettanto facilmente a far allontanare i fan di vecchia data, che si sarebbero sentiti come traditi dalla casa di sviluppo per aver snaturato il gioco eliminando proprio la caratteristica che ha reso Demon’s Souls l’icona della difficoltà senza mezzi termini, in cui per riuscire a progredire l’unica strada è quella di continuare a provare, senza avere la possibilità di usare facili “scappatoie” come quella di abbassare il livello di difficoltà generale del gioco.

Qualcosa di nuovo però c’è

Assodato che i Souls e la parola “facile” non possono proprio stare insieme, gli sviluppatori hanno comunque cercato di introdurre delle meccaniche e alcuni elementi che svecchiassero un po’ il titolo e lo rendessero appetibile anche a nuovi giocatori. A questo proposito, nella stessa intervista, Moore ha detto:  “Abbiamo incluso un’opzione per cambiare l’audio da stereo a mono, con un’ulteriore possibilità di riprodurre il suono a sinistra o a destra. Per coloro che hanno problemi di visione dei colori, abbiamo aggiunto la possibilità di modificare la tavolozza dell’interfaccia utente. Alcuni giocatori sono sensibili a determinati tipi di movimento dello schermo, quindi abbiamo incluso un interruttore per sfocatura da movimento e vibrazioni della fotocamera.” 

Sostanzialmente pare che gli sviluppatori abbiano cercato di cambiare la forma senza toccare la sostanza: rendere il gioco più fluido e “vivibile” dal punto di vista grafico e tecnico, senza togliere dal papà dei Souls la sua vera “soul”: la difficoltà estrema.

Di seguito ti lasciamo il trailer di lancio del gioco (mostrato in occasione dell’ultimo State of Play di PlayStation) e ti invitiamo a dare un’occhiata alle altre interessanti notizie e curiosità su questa edizione remake di Demon’s Souls di cui abbiamo parlato negli ultimi tempi che trovi tutte qui.

Ti ricordiamo infine che Demon’s Souls Remake è già disponibile e puoi acquistarlo da Amazon al prezzo di 80,99€ direttamente da qui.

Potrebbe interessarti...

E tu? Avresti preferito l’introduzione di questa modalità? Sei uno di quelli ha sempre rinunciato ai Souls per via della loro difficoltà e speravi in questa possibilità per avvicinarti finalmente alla serie? O ritieni anche tu che un’aggiunta del genere avrebbe snaturato il titolo? Dicci che ne pensi nei commenti! A rileggerci presto!

Fonte

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Scelto dalla redazione

3 ore fa

E tu sei pronto ad un possibile slittamento di God of War Ragnarok?

Notizia

5

Nessun Evento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0