Gibilterra

CoD: WWII, Gibilterra sta arrivando… una nuova ambientazione per il titolo

Pubblicità

Hai mai avuto la curiosità di scoprire da dove vengono tante cose che mangi? Questo gioco risponderà ad ogni tua domanda.

Speciale

Con l’uscita della beta del 25 agosto di Call of Duty: WWII i giocatori potranno calcare la terra di un nuovo scenario: Gibilterra.

In attesa del rilascio di Call of Duty: WWII previsto il 3 Novembre, Sledgehammer posterà una Beta per tutti coloro che avranno pre-ordinato il gioco. Questa sarà accessibile tra il 25 ed il 28 Agosto su PlayStation 4, e dal 1° al 4 Settembre su PC ed Xbox One. Questo il link per il pre-order del gioco.

Il video dello scenario di Gibilterra è stato gia divulgato online e confermato come accessibile nella Beta per l’esplorazione. Il gioco è stato già testato da un player dell’Activision del quale però non si sà ancora il nome.

Gibilterra

CoD: WWII, Gibilterra sta arrivando... una nuova ambientazione per il titolo 1Storicamente questa piccola penisola britannica per metà ripida e rocciosa e per meta scoscesa, dominata da una roccia alta 426mt, era considerata un baluardo strategico di grandissima importanza, in quanto comandava geograficamente la comunicazione tra il Mediterraneo e l’Atlantico proprio dove la mitologia aveva posato le “Colonne d’Ercole”.

Tra il 1932 e il 1936 vennero fatte svariaCoD: WWII, Gibilterra sta arrivando... una nuova ambientazione per il titolo 2te migliorie alle difese di quest’ultima. Dalla costruzione di un aeroporto alle difese della Rocca stessa che vennero ampliate. Furono infatti aggiunte numerose batterie contraeree in posizione fissa e mobile, dotate di proiettori per la difesa notturna, artiglieria mobile ed obici di tutti i generi, pesi e dimensioni.

Ma la miglioria più incisiva e carattCoD: WWII, Gibilterra sta arrivando... una nuova ambientazione per il titolo 3eristica di Gibilterra è rappresentata dal suo sistema di gallerie sotterranee che poteva accogliere fino a 16.000 soldati per oltre un anno, in quanto autosufficiente ed isolabile dall’esterno. Tunnel, accessi nascosti, 55 chilometri di labirinti, rifugi, ospedali, rimesse e depositi: è Great North Road, la fortezza sotterranea costruita nel 1940 sotto quasi un miglio di roccia calcarea.

Questa quindi l’ambientazione che andremo a sperimentare… non ci rimane dunque che attendere quest’attesissima Beta.

Vi lascio qui sotto il video gameplay del gioco, buona visione:

Pubblicità

Fonte

Pubblicità
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x