Clash Royale Pekka

Clash Royale: una guida definitiva per principianti parte II

Ben tornati alla seconda parte della nostra guida da pivellini a draghi in Clash Royale

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Ben tornato nella seconda parte della nostra guida alle basi e alle meccaniche di Clash Royale. Nella prima parte abbiamo visto come iniziare con il piede giusto con la gestione delle risorse in game e come iniziare a costruire e potenziare il nostro Deck, gestendo al meglio le tempistiche legate allo sblocco dei bauli. Se hai fatto bene i tuoi compiti e stai già iniziando a conquistare i tuoi primi trofei e le prime corone, adesso è giunta l’ora di metterti in gioco sul serio, e prepararti a farti strada con ferro e fuoco (e con draghi, goblin, maghi e quant’altro) nella scalata delle Arene, fino ad arrivare alle ambite Leghe. 

Clash Royale barbaroClash Royale PEKKA

Analizziamo ora la parte più “attiva” nonché il cuore di Clash Royale, ovvero la battaglia. Indipendentemente dal mazzo e dalla strategia che hai deciso di utilizzare, ci sono una serie di piccole nozioni che, se tenute in considerazione, possono aiutarti a prevalere all’interno dell’arena. Parliamo ora di parametri e di quello fondamentale per ambire alla vittoria e all’annientamento delle torri dell avversario, l’elisir. Bisogna sempre tenere sotto controllo le nostre scorte (che aumenteranno di un unità alla velocità di un secondo, per un massimo di dieci elisir accumulati), e il costo delle carte che giocheremo per attaccare o per difenderci.

Generalmente, e soprattutto nelle prime arene, le partite vengono vinte dal giocatore che riesce a sfruttare e accumulare l’elisir più efficientemente rispetto all’avversario giocando carte personaggio che ne richiedono un costo minore ed hanno una’ottima efficienza. Ad esempio, se venite attaccati con Domatore di cinghiali e Goblin (6 elisir in totale) e vi difendete con Cannone e Tronco (3 elisir e 2 elisir per un totale di 5) avrete un elisir di vantaggio da sfruttare a vostro favore nel corso della battaglia. Chiaramente non è necessario concentrarsi solo su  l’elisir consumato dall’avversario per tutta la durata dell’incontro, anche perché in questo modo non sarete mai concentrati appieno sulla partita.

Ciò che invece puoi fare, è imparare a tenere traccia delle carte dell’avversario, soprattutto per quanto riguarda gli Incantesimi. Se ad esempio la tua carta Orda di sgherri (5 elisir) viene distrutta dall’incantesimo Frecce (3 elisir), non abbatterti, ma bensì inizia a contare il numero di carte giocate dal vostro avversario subito dopo l’incantesimo. Infatti, l’incantesimo che ti ha distrutto l’Orda di sgherri tornerà nella mano dell’avversario dopo che quest’ultimo avrà messo in gioco altre 4 carte. Il tuo obiettivo nel corso di questa ipotetica battaglia sarà dunque quello di far usare l’incantesimo Frecce contro un’altra tua carta che in questo caso farà da “esca“. Questa è una meccanica di strategia sfruttata nei cosiddetti mazzi bait, usata in modo da poter liberare la strada ai tuoi Sgherri e fare notevoli danni in torre avversaria. Se invece utilizzi un mazzo dal basso costo medio di elisir (il numero decimale puntato sotto il nostro Deck), la strategia sarà quella di rigiocare l’Orda di sgherri prima che l’avversario abbia giocato quattro carte in seguito alla prima, ovvero Frecce.

Clash Royale elisir medio

Una tattica diametralmente simile si potrebbe adottare girando attorno alla win condition del vostro avversario, ovvero quella condizione che usa delle carte pensate per fare danni esclusivamente alle vostre torri, come ad esempio il Domatore di cinghiali ,il Barile goblin o il Gigante. Tenendo traccia della win condition, potrai sempre essere pronto a difenderti e, quando sarai più esperto, addirittura essere in grado di anticipare le mosse del nemico, magari giocando delle carte truppa minori a basso costo (come Sgherri, l’ Orda di scheletri o i Goblin e i Goblin Lancieri). Una volta entrati in confidenza con questa strategia, che ovviamente richiederà del tempo per essere assimilata, sarai già ad un ottimo punto per quanto riguarda la corretta gestione della battaglia.

Clash Royale sfide

È ora di passare ai veri e propri fondamentali di battaglia, a dei concetti basilari e più immediati da apprendere, ma comunque molto utili. All’inizio di ogni battaglia, è vivamente molto importante che aspettiate che la vostra barra dell’elisir sia piena prima di effettuare una qualsiasi mossa. In questo modo, se l’avversario dovesse attaccarvi, avrete diverse possibilità per difendervi e far partire un contrattacco. Per evitare però che l’avversario possa fare lo stesso con voi e faccia partire la sua controffensiva, evitate di giocare come prima carta la vostra win condition (ovvero quella carta molto potente mirata a fare molti danni solo alle torri nemiche), ed iniziate piuttosto con una truppa difensiva o a basso costo di elisir per costringere l’avversario a scoprire le proprie carte per non subire danni diretti.

Detto questo, cercate assolutamente di evitare il contatto danneggiando la Torre del re dell’avversario se non avete prima abbattuto almeno una Torre della principessa. Una volta attivata, la torre centrale del re inizierà ad apportare danni alle vostre truppe proprio come fanno di default le torri della principessa, complicando consistentemente ogni vostro futuro attacco.

Detto questo la miglior arma per sviluppare una strategia sempre più forte è l’allenamento, il mio consiglio è quello di approfondire le meccaniche legate alla battaglia, un ottimo spunto vi verrà dato dalle partite che potete trovare all’interno del gioco nella sezione TV Royale, dove potrai essere sempre aggiornato sulle variazioni delle varie carte per avere sempre un Deck aggiornato e potente.

Inoltre un altro buon consiglio è quello di guardare gli incontri dell’Arena leggendaria, in modo da poter osservare le strategie dei giocatori più esperti. Ovviamente, se sei in buona confidenza con la lingua inglese, cerca di seguire i canali Youtube di giocatori professionisti o caster famosi, come Surgical GoblinOrange Juice e Clash With Ash.

Il gioco di Supercell è in grado di mettere alla prova le tue abilità gestionali anche al di fuori delle arene di battaglia, specialmente durante i primi mesi di gioco. Speriamo dunque che i miei consigli possano essere utili a farti risparmiare tempo e, perché no, anche un po’ di denaro nel tuo cammino verso l’Arena leggendaria di Clash Royale. Sono consapevole che abbiamo trattato solo la punta del enorme iceberg che è Clash Royale offre in quanto contenuti strategici, ma proprio per questo provvederò a portare ancora più guide e contenuti!

 

 

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Allora che ne pensi di questa piccola guida per principianti? Vorresti altri contenuti al riguardo? Faccelo sapere nei commmenti

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro