0
0

Che fine ha fatto Xbox Series S?

Vari mesi di silenzio sul progetto Lockhart sentenziano la sua uscita di scena? Botta e risposta tra Forbes e Tom Warren di The Verge

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Xbox Series X è già stata svelata da tempo, con tanto di conferenze dedicate all’hardware ed al software, ma molti utenti oltre a Scarlett (nome iniziale della prossima console Microsoft) ricordano anche la fantomatica versione economica della stessa console.

Infatti per molto tempo si sono susseguiti numerosi rumor sull’esistenza di una possibile versione adatta a molte più tasche dal nome Project Lockhart, negli ultimi tempi teorizzata e trasformata in Xbox Series S (in linea con il parallelismo oggi esistente fra Xbox One X e Xbox One S), di cui, ad oggi, se ne sono perse le tracce.

L’argomento è tornato in newsfeed dopo una recente discussione fra due firme relativamente rispettate di Forbes e The Verge: rispettivamente, Paul Tassi e Tom Warren.

Il botta e risposta su Xbox Series S

Infatti, non molto tempo fa, Paul Tassi sulle pagine di Forbes aveva affrontato temi condivisibili, quali il fatto che, arrivati a questo punto, la console dovrebbe già essere stata presentata dalla casa di Redmond ricevendo lo stesso trattamento riservato ad Xbox Series X, da subito chiara nelle strategie comunicative.

Inoltre, sempre secondo Tassi, le dichiarazioni da parte di Microsoft sull’assenza (nel primo periodo) di esclusive next gen e il conseguente endorsement alla ottima Xbox One X di mantenere “in piedi la baracca” per un altro paio di anni, renderebbe superflua una versione intermedia come Xbox Series S che rischierebbe anche di confondere le idee all’utente medio, un po’ come successe a Nintendo per 3DS e 2DS.

Infine, concludendo il pensiero di Paul Tassi, l’idea stessa dietro Xbox Series S sarebbe in contraddizione rispetto alla ricerca, da parte di Microsoft, della supremazia tecnica e di potenza voluta sulla prossima console, non più giustificabile neanche sotto l’ambito del prezzo vista la compresenza di Xbox One X.

Di tutt’altra prospettiva è invece Tom Warren di The Verge. Secondo lui, infatti, il progetto Lockhart continua ad esistere, portando a favore della sua tesi una sola argomentazione: “non ho molto altro da dire su Lockhart oltre al fatto che, se non esistesse, non vedo perché Dante dovrebbe avere una modalità specifica per tale console”.

Dante è il devkit preliminare di Xbox Series X o Xbox Scarlett che, stando alle parole di Warren, contiene una modalità dedicata a Xbox Series S in modo da poter scalare le caratteristiche dei giochi all’interno di un ambiente che replica le diverse specifiche hardware dei due modelli.

In attesa di ulteriori notizie da parte di Microsoft, aspettiamo il prossimo evento previsto per giugno che dovrebbe concentrarsi su console e servizi.

Ti potrebbe interessare...
Capcom
Capcom vola con le digital edition
Ne avevamo già parlato in un approfondimento qualche tempo fa, il valore del digitale comincia a prendere piede in maniera consistente. Se prima era più…
Nintendo Switch console
Nintendo batti un colpo!
La next gen è ormai alle porte, sappiamo che partirà ufficialmente entro la fine di quest’anno (anche se non conosciamo ancora esattamente il giorno), le…
Uplay+ Ubisoft Xbox Game Pass Stadia
Uplay+ gratis su PC fino al 27 luglio
Stiamo tutti aspettando con ansia l’arrivo dell’Ubisoft Forward, l’evento online dedicato alle novità firmate Ubisoft. Nuovi progetti mai visti prima e novità sui noti brand…

0

Commenti

1209

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0