Project Resistance polemiche

Capcom su Project Resistance: i Tweet di Matt Walker calmano gli animi

Il produttore di Capcom comunica al pubblico: lo spin-off di Resident Evil Project Resistance sarà "una fantastica esperienza horror di sopravvivenza"

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Nelle scorse ore il produttore di Capcom Matt Walker ha risposto su Twitter alle numerose lamentele espresse dai fan della serie Resident Evil, riguardo al nuovo progetto spin-off in lavorazione. Parliamo del nuovo Resident Evil: Project Resistance, gioco esclusivamente  online quattro contro uno sviluppato in collaborazione con la nota software house NeoBards Entertainment (specializzata nel creare e distribuire multiplayer online) in cui i giocatori a squadre di “superstiti” devono collaborare per sopravvivere e sfuggire alle trappole e alle armate di non morti controllate da un sadico e ignoto “Mastermind“, che farà di tutto per non farci arrivare sani e salvi a fine giornata.

Il progetto sebbene  sia ancora un po’ avvolto nel mistero non ha suscitato di molto l’interesse dei fan più fedeli alla saga d’origine, che si sono lamentati del nuovo brand screditando il lavoro della grande C attaccando e demonizzando il titolo ritenendolo non conforme agli “standard” con cui Capcom ha fidelizzato negli anni il proprio pubblico.

Walker in un tweet ha infatti dichiarato:

“Ho visto molte persone che non sono contente dell’idea che stiamo realizzando Project Resistance” spiega Walker, “È assolutamente un fattore positivo che i fan desiderino una maggiore esperienza di qualità offerta in RE2 e RE7. La mia opinione: come azienda dobbiamo continuare a espanderci e cercare di offrire un nuovo gameplay oltre a perfezionare le esperienze che le persone si aspettano da noi. Se continuiamo a offrire sempre la stessa cosa, le persone perderanno gradualmente interesse per ciò che stiamo facendo.

“Project Resistance offre un modo davvero interessante per farlo”, ha aggiunto. “La parte più importante? Che sia una grande esperienza horror di sopravvivenza, anche se non tradizionale. Penso che le idee si confondano quando creiamo cose legate a un brand, che in realtà si diversificano dallo spirito dell brand stesso, ma questo progetto con grande gioia non cade in quella trappola.

Inoltre, parlando della fase di testing a porte chiuse ha anche affermato “Stiamo cercando seriamente di ottenere molti feedback dalle persone che ci hanno giocato, in modo da poterlo effettivamente migliorare, cosa che ritengo piuttosto rara da un editore delle nostre dimensioni. Sulla base di quei feedback, potremmo passare da un semplice progetto a realizzare un gioco fantastico”.

Resident Evil Project Resistance

Come ha riferito Matt all’inizio di questa settimana, la prima rivelazione di Project Resistance è arrivata tramite un nuovo teaser cinematografico, che vede i nostri 4 eroi cercare di evadere da una struttura di ricerca infestata da mostri e creature spaventose uscite direttamente dall’universo di Resident Evil. Un nuovo titolo quindi che sembra avere come obiettivo quello di ridare nuovo vento di freschezza al rinomato brand Capcom unendo insieme le meccaniche di un “Escape Room” con l’universo Z attraverso elementi survival cooperativi. Per ora sappiamo che sarà distribuito su PlayStation 4, Xbox One e PC, con data d’uscita ancora nascosta nell’ignoto.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

E tu cosa ne pensi dell nuovo titolo  di casa Capcom? Lo acquisterai? Faccelo sapere nel commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro