Camp Canyonwood

Camp Canyonwood: la nostra anteprima

Camp Canyonwood ti mette alla prova non solo sconfiggendo i pericoli naturali, ma anche quelli sovrannaturali

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

Camp Canyonwood è un simulatore di centri estivi in cui, all’interno, è preponderante la legge degli scout. Il gioco è uscito sulla piattaforma di Steam il 4 agosto 2022 e attualmente non possiede alcun achievement messo in evidenza. Magari verranno inseriti più avanti, in quanto si tratta di un’anteprima e molte cose potrebbero essere modificate nel corso del tempo. Detto ciò, passiamo agli sviluppatori; si tratta del team Deli Interactive LLC che si appoggeranno per la pubblicazione al publisher Graffiti Games.

Il suo costo è di €16,79 e attualmente risulta avere una piccola percentuale di sconto che porta il prezzo a circa €14,00. E ammetto già che il prezzo indicato lo trovavo leggermente superiore a quanto il titolo offre al giocatore, almeno all’inizio; dopo le prime ore la difficoltà sale e sono arrivata alla conclusione che il prezzo scontato vale decisamente il tutto.

Ma quali sono le questioni che mi hanno lasciato l’amaro in bocca? Guardiamo assieme, sempre considerando che si tratta di un’anteprima e non del gioco ufficialmente finito.

Camp Canyonwood

Camp Canyonwood ti mostra un’atmosfera per poi cambiare direzione e poi tornare sulla retta via

La storia di Camp Canyonwood è molto semplice ed è la seguente: siamo il nuovo consigliere del campo estivo che, purtroppo, non brilla più come un tempo. Tocca a noi, essendo consiglieri, ripristinare il suo antico splendore e per farlo ci vorrà tantissima pazienza e certamente non una singola settimana all’interno del gioco. Infatti, Camp Canyonwood è suddiviso sia in giornate, che in settimane a rappresentare l’estate che avanza e passa inesorabilmente.

Un giorno potrà essere uguale o completamente diverso dal precedente, starà a te decidere quali attività svolgere e quali far svolgere ai campeggiatori più piccoli. Perché sì, essendo un campo estivo prettamente scout, è normale che sarai a capo di alcuni piccoli marmocchi da gestire e controllare. Soprattutto controllare, in quanto ognuno di loro ha un proprio carattere, un proprio stile, e non è strano vederli azzuffarsi qua e là solo per divertimento.

Potrai fare un po’ di pesca, raccogliere fiori e insetti, fare una scampagnata o semplicemente andare a caccia di rifiuti lungo tutto il campo. Le attività sono abbastanza per far divertire sia i cuccioli spaesati, sia il giocatore almeno agli inizi del gioco. Camp Canyonwood, in realtà, è una storia “vera”; gli sviluppatori sono stati veramente in questo campo estivo e probabilmente le storie che vengono raccontate a fine giornata nel gioco, sono state raccontate pure a loro.

Camp Canyonwood

Semplice e intuitivo, almeno inizialmente

Purtroppo Camp Canyonwood non pecca con i difetti e si vedono immediatamente; spero, con tutto il cuore, che vengano aggiustato il tiro in corso d’opera in quanto si tratta di piccolezze che, nell’insieme, formano una gigantesca matassa di problemi. Iniziamo con il dire le cose buone e giuste di Camp Canyonwood; il menu l’ho adorato in quanto semplice e intuitivo, niente roba strana o particolare nel mezzo. La pulizia si vede anche all’interno del gioco, dove effettivamente si ha tutti i comandi necessari visualizzabili sullo schermo.

Il tutorial è abbastanza chiaro, ma non risulta essere sufficiente per tutte le altre attività che si possono e dovranno fare all’interno di Camp Canyonwood (che, lo preciso, è anche il nome del campo estivo stesso). Ti viene insegnato come utilizzare un’ascia, per esempio, come cucinare o altri semplici passi e il tutorial rimarrà uguale per ogni nuova partita. Ma come si tira con l’arco? E come posso realizzare un retino per gli insetti?

Queste cose rimangono tutt’ora un mistero e ho personalmente adottato una strategia super efficace per quando desideravo fare un’attività e non ne possedevo gli oggetti necessari: rubavo ai ragazzi. Qualcuno aveva un retino? Bene: da oggi è confiscato a tempo immemore! Non proprio una bella situazione, ma sinceramente mi ha fatto abbastanza sorridere.

Camp Canyonwood

Le missioni non vengono più visualizzate dalla seconda giornata della prima settimana

Il tutorial di Camp Canyonwood risulta facile anche perché, in alto a destra, erano visualizzati varie missioni da compiere. Dalla seconda giornata in poi no e, nonostante ci siano delle finestre di dialogo da parte dei colleghi all’interno di Camp Canyonwood, non hanno aiutato abbastanza a comprendere cosa fare e non fare. Diciamo che Camp Canyonwood è da esplorare da cima a fondo e dovrai un po’ vedere tu stesso quali attività intraprendere.

Una cosa è certa: non avrai solo un obiettivo; il tuo compito sarà quello di riportare Camp Canyonwood agli antichi splendori, ma non solo, in quanto dovrai proteggere i piccoli campeggiatori dalle intemperie naturali e sovrannaturali (visibili già dalla seconda settimana in poi), da loro stessi e mantenere il loro status ottimale. A fine estate, i cuccioli andranno dai genitori a raccontare della splendida settimana vissuta e questo vuol dire solo una cosa: recensioni positive.

A fine estate, infatti, Camp Canyonwood ti mostrerà il riepilogo delle skills aumentate, dei badge ricevuti e la reputazione del campo estivo con tanto di recensioni leggibili da parte dei genitori. Più la reputazione è alta, più guadagnerai soldi e ti potrai permettere di comprare cose, dalle più importanti fino a quelle insignificanti, e così via. Quando guadagnerai lo stipendio? A fine settimana, ovvio!

Camp Canyonwood

Aumentando le nostre skills, i ragazzini impareranno e si divertiranno

In Camp Canyonwood ci sono tante attività da fare, è vero, ma ognuna di esse rappresenta una skill che man mano verrà aumentata e potenziata dalle varie azioni svolte. Non è difficile, se vuoi essere una cima nel giardinaggio allora dovrai cominciare a raccogliere erbacce, piantare fiorellini e cose di questo tipo. Quando i campeggiatori impareranno qualcosa, apparirà sopra le loro teste una lampadina che si riempirà pian piano.

In base al loro carattere, inoltre, li potrai vedere fare azioni per conto proprio! Non è strano vedere un uccellino (Camp Canyonwood è prettamente popolato da rapaci umanizzati) piantare un fiore se possiede un animo romantico o da poeta o se ama vedere il mondo più colorato. Ogni settimana vedrai quattro ragazzini diversi con le loro caratteristiche e dovrai considerarle tutte per svolgere le migliori attività.

Un esempio? Se un uccellino è allergico alle punture di zanzara, è normale che non lo manderai ad acchiappare insetti per evitare qualsiasi tipo di incidente. Nel caso in cui ciò accadesse, potrai rivolgerti all’infermiera del campo che non solo curerà tutti i malanni, ma ti potrà vendere dei medicinali o dei cerotti. Anche repellenti!

Camp Canyonwood

L’inclusione è proprio da scout

Ebbene sì, Camp Canyonwood è uno tra i giochi da considerarsi inclusivo per i vari gender! Troverai she/her, he/him e they/them per esempio e potrai personalizzare il tuo personaggio, dal becco al colorito delle piume. Niente di troppo eccezionale, ma ho apprezzato la vasta scelta e diciamo che potrai fare le più strane combinazioni. Unica cosa è che non potrai cambiare la divisa in gioco e il personaggio rimarrà tale fino a quando non concluderai completamente la partita iniziata.

La divisa è visibile anche dai campeggiatori, ma soprattutto dai colleghi che sono abbastanza semplici e tranquilli. Tranne Vernon, il capo di Camp Canyonwood; anche il verso che emette è abbastanza fastidio, quindi consiglio di abbassare il volume dell’audio quando parlerai con lui. Una cosa importante è che Camp Canyonwood è solo in inglese, ma è tutto abbastanza comprensibile. Un altro personaggio che ho adorato per lo stile grafico è Jack. Non ti dirò chi è all’interno di Camp Canyonwood, sarà una sorpresa. Nonostante ciò, posso dirti che all’inizio non l’ho trovato in alcun modo utile alla causa.

Camp Canyonwood presenta una musica molto carina e una grafica semplice e tranquilla, ma c’è un altro piccolo problema che secondo me andrebbe risolto. Anzi, due; il primo è che molti caricamenti delle attività che si svolgono risultano essere veramente tanto piccoli e spesso non riuscivo a vederli. Il secondo è che gli uccellini ti circondano talmente tanto che sarà impossibile, a volte, selezionare il punto dell’attività da svolgere senza azionare prima un dialogo con uno del gruppo.

Fonte

Hai mai partecipato a un campo estivo di questo genere? Raccontaci le tue prime impressioni sul gioco!

70

Potrebbe interessarti...

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI