Ezra Fox Bloodborne

Bloodborne, un bambino di 5 anni riesce a finirlo senza alcun aiuto

La storia di Ezra Fox è diventata un fenomeno virale grazie alla capacità che il bambino ha sfoggiato sul titolo di FromSoftware

Pubblicità

Quando si parla di soulslike, non si può non tirare nel mezzo del discorso lo splendido Bloodborne.
Considerato da tanti l’opera magna dell’autore Hidetaka Miyazaki, l’esclusiva PlayStation 4 è riuscita sia a soddisfare gli amanti del genere che i neofiti della serie Souls.

Grazie alla sue atmosfere lovecraftiane e caratterizzate da una formidabile architettura in stile gotico, l’avventura ambientata nella notte della caccia riesce a farti catapultare nel mondo di gioco in maniera sublime. Personalmente, lo consiglio a chiunque abbia una PlayStation 4 e ami le sfide ardue.

Bloodborne, un bambino di 5 anni è riuscito a finire il gioco

Se hai giocato al titolo FromSoftware, sei conscio del livello di sfida che questo propone. Per riuscire a completare il gioco bisogna possedere una certa abilità che non tutti i giocatori possono padroneggiare di punto in bianco.

Tuttavia, la storia di Ezra Fox ci dimostra esattamente il contrario; Ezra è un bambino di 5 anni che è riuscito a terminare la campagna principale di Bloodborne, sconfiggendo tutti i boss obbligatori del titolo senza alcuna evocazione o aiuto che non fosse l’ausilio di suo padre Robbie, il quale si limita a indicare a Ezra la via per proseguire qualora il ragazzino si fosse perso.

In una recente intervista concessa a Goomba Stomp, Robbie ha raccontato l’impresa di suo figlio, che è riuscito a completare il suo viaggio a Yharnham in 21 ore:

“Ezra ama guardarmi giocare ai videogiochi. Mi ha visto giocare a Sekiro, Dark Souls 1 e 3, Demon’s Souls Remake e più recentemente Bloodborne. Mi chiedeva costantemente se potesse provare, e per un po’ non glielo permisi.

Ma un giorno, ho deciso di vedere come avrebbe gestito le sequenze iniziali. Ha giocato sorprendentemente bene, quindi l’ho lasciato continuare a giocare finché non il titolo non sarebbe diventato troppo difficile. Ma lui non ha mai voluto smettere di giocare!”

Successivamente, Robbie ha rivelato che in futuro Ezra proverà a giocare anche al DLC The Old Hunters; il papà ha affermato che, nel caso la partita dovesse iniziare a diventare frustrante, vieterà a suo figlio di proseguire. A prescindere dall’esito finale, questo bambino ha dato sicuramente prova delle sue abilità e merita il rispetto di tutta la community.

Bloodborne è disponibile in esclusiva su PlayStation 4.

Pubblicità
Pubblicità

Cosa ne pensi di Bloodborne? Ti ha colpito la storia di Ezra Fox?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro