0
0

Beat Legend: AVICII – La recensione

Un tributo ad un grande artista della musica elettronica, purtroppo realizzato senza cura nei dettagli

iCrewPlay Consiglia

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Il 20 aprile 2018 ci lasciava un grande artista. Uno degli esponenti della musica elettronica più famosi dell’ultimo decennio. Atari ha deciso di pubblicare questo nuovo rhythm game sul mercato mobile per farci scatenare al ritmo dei brani di Tim Bergling alias AVICII.

Beat Legend: AVICII è stato realizzato sia in versione Android che in versione IOS. Il lato positivo del titolo è che tutto il ricavato viene devoluto alla Tim Bergling Foundation. Una fondazione a scopo umanitario che si impegna nella prevenzione e nella lotta contro il suicidio.

Un titolo raffazzonato

Una volta avviata l’applicazione veniamo immediatamente catapultati all’interno della lista brani. Ovviamente sono tutte canzoni di AVICII ma nonostante questo c’è già una nota amara da sottolineare. Beat Legend: AVICII purtroppo non sembra partire con le giuste intenzioni. Hello There Games, la casa di sviluppo creatrice del titolo, non è riuscita a realizzare un’opera degna dell’artista svedese.

rhythm game beat legend AVICII recensione atari

Secondo la pagina ufficiale del gioco, il titolo viene descritto come un rhythm action game in grado di farti vivere emozionanti avventure spaziali all’insegna dei brani che hanno fatto la storia della musica elettronica.

Il gioco purtroppo ha delle serie criticità, presenti anche all’interno delle impostazioni di Beat Legend: AVICII . Nonostante siano presenti delle opzioni dedicate al comparto grafico e alla gestine gli FPS, non c’è modo di andare a risolvere uno dei tanti problemi presenti all’interno del titolo targato Atari, il fuori sync. Parleremo molto più approfonditamente  di questo problema all’interno della sezione dedicata al gameplay.

Una lista brani deludente

rhythm game beat legend AVICII recensione atari

La lista canzoni è ridotta all’osso. All’interno di Beat Legend: AVICII saranno presenti a malapena una ventina di brani che ovviamente non costituiscono l’intera discografia dell’artista. Nonostante i brani presenti all’interno del gioco siano tra i più famosi, non abbiamo ancora capito come mai Hello There Games non abbia aggiunto più canzoni al suo gioco.

L’intero elenco brani è suddiviso in 3 difficoltà: facile, medio e difficile. Per nostra fortuna, l’aumento della difficoltà avrà un impatto netto sul gameplay rendendo il gioco un minimo interessante anche se a tratti frustrante. Una volta completata la canzone, accanto al titolo comparirà il nostro punteggio e il relativo voto accompagnato dalla percentuale di note prese all’interno della suddetta canzone.

Un’ottima idea realizzata male

Ogni titolo rhythm game cerca di realizzare delle meccaniche di gameplay interessanti per accaparrarsi la sua personale fetta di pubblico. Nonostante la base sia la medesima per la maggior parte dei titolo, Beat Legend: AVICII cerca di aggiungere qualcosa di più accattivante ed interessante, sia per quanto riguarda il comparto grafico sia per quanto riguarda l’esperienza di gioco.

Il gameplay si basa sulle classiche note da premere su schermo seguendo il ritmo della canzone. Questo core system è accompagnato dalla meccanica “Hold”, che ci chiederà di tener premuta la nota per un tot di secondi, e lo “Slide”, con il quale dovremmo scorrere il dito verso destra o verso sinistra durante il brano. Queste meccaniche sono molto comuni nel genere rhythm game, soprattutto su dispositivi touch.

rhythm game beat legend AVICII recensione atari

Oltre a queste meccaniche all’interno di Beat Legend: AVICII sono presenti sezioni in cui piloteremo una navicella spaziale attraverso cerchi luminosi. Questa meccanica è stata realizzata per far divertire il giocatore anche in quelle sezioni della canzone dove non è presente un bit da seguire quindi non sarebbe senzo premere una nota.

Da questo punto di vista Hello There Games ha avuto sicuramente un’ottima idea, purtroppo però non è stata realizzata al meglio.

Un ryhthm game fuori sync

Non possiamo assolutamente sorvolare il problema, un ryhthm game dove non si segue il ritmo non ha senso. Già solo questa problematica rende Beat Legend: AVICII al quanto discutibile.

Questo dimostra come la casa di sviluppo non abbia realizzato il titolo dedicandoci il 100% delle proprie risorse.

Se poi volessimo proprio sorvolare su questo problema, potremmo parlare della meccanica dello “Slide”. Durante un brano ci verrà chiesto di effettuare uno “Slide” verso destra o verso sinistra con il dito, per far virare la navicella verso la direzione corrispondente.

Questo perché le note all’interno della mappa di gioco si trovano su diversi binari, quindi per raggiungere le suddette sarà necessario spostarci verso destra o verso sinistra, ma all’interno dei brani più complessi non è stato programmato correttamente l’intervallo tra uno slide e l’inizio delle note classiche.

rhythm game beat legend AVICII recensione atari

Molte volte mi sono ritrovato a perdere delle note perché fisicamente il mio pollice si trovava nella posizione sbagliata e la nota si trovava letteralmente in prossimità dello slide. Questa svista aumenta in maniera eccessiva la difficoltà del titolo, causando anche non poca frustrazione.

Purtroppo non abbiamo trovato un modo per risolvere questo problema, data l’assenza di opzioni dedicate al gameplay all’interno delle impostazioni di gioco.

E la classifica?

Come detto in precedenza, una volta terminato il brano, avverrà il calcolo del nostro punteggio e della percentuale di completamente della canzone. Una volta terminata questa procedura ci verrà assegnato un voto. E adesso?

Adesso niente, si passa alla prossima canzone e così via finché non finiscono. Purtroppo Beat Legend: AVICII non ha al suo interno una qualche tipologia di classifica online, il che lo rende poco competitivo e non invoglia più di tanto a giocarci. Questa mancanza unita alla breve lista di canzoni  forma un mix dalla longevità discutibile che potrebbe non essere apprezzato dalla maggior parte dei giocatori.

Tuttavia il titolo vanta un buon comparto grafico e un eccezionale comparto audio che consentono al gioco di intrattenere nei tempi morti della nostra giornata.

Conclusione

Se sei un appassionato di rhythm game, Beat Legend: AVICII non è il titolo che fa per te. Purtroppo ci sono dei problemi che vanno a danneggiare enormemente l’esperienza di gioco, il che lo rende il titolo peggiore da consigliare ad un appassionato del genere.rhythm game beat legend AVICII recensione atari

Tuttavia se dovessimo considerare i motivi che hanno spinto Atari e Hello There Games, a realizzare Beat Legend: AVICII , questi sarebbero più che sufficienti per motivarne l’acquisto. AVICII è stato un grande artista e all’interno del gioco sono presenti alcune delle sue canzoni più famose.

Il mio consiglio è quello di acquistare il gioco nel caso in cui tu voglia sostenere la Tim Bergling Foundation. In tal caso avresti fatto una buona azione ed in più ti ritroveresti con un giochino su smartphone simpatico, dalle basse pretese, con una grafica accattivante e soprattutto senza pubblicità, in grado di farti passare il tempo quando sei in fila dal medico o in viaggio in metro.

Beat Legend: AVIICII è disponibile su Google Play al prezzo di 3,09€ e sull’App Store al prezzo di 3,49€.

Ti potrebbe interessare...
FIFA 21
FIFA 21: non sarà presente la Serie B
Ci stiamo avvicinando a gran velocità al giorno in cui il nuovissimo capitolo della simulazione calcistica per eccellenza arriverà sul mercato e man mano che…
NieR replicant
NieR Replicant: confermata la data d’uscita
Durante il Tokyo Game Show gli sviluppatori di NieR Automata avevano promesso novità riguardanti il nuovo capitolo della saga chiamato NieR Replicant ver.1.22474487139. Ovviamente non…
FUTURAMA PS2
Old But Gold #96 – Futurama 2003
Quante volte guardando Futurama hai desiderato di poter far parte di quell’equipaggio? Da piccolo sicuramente avrai visto qualche puntata ed avrai avuto modo di conoscere…

0

Commenti

1277

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0