Analisi di The Legend of Zelda Tears of The Kingdom

Un capolavoro, che ha segnato un innovazione nel gameplay

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom è a mani basse uno dei titoli più attesi di sempre, qui puoi leggere la nostra recensione, e come sempre il nostro stagista speciale Marco Romano ci dice la sua su questa grande esclusiva Nintendo con un’analisi approfondita.

Francesco Regano 

Riguardo alla trama, state tranquilli, non ci sono spoiler sulla storia, quindi ciò che leggerete sarà solo un riassunto

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom è ambientato sei anni dopo gli eventi di Breath of The Wild, la storia inizia quando Link e Zelda si avventurano nei sotterranei del castello di Hyrule.

Dopo aver attraversato le rovine dei sotterranei, scoprono un murale raffigurante gli Zonau, il primo popolo che regnava sul mondo di Hyrule. Successivamente, vedono una sorta di mummia, tra cui un cavaliere, che si risveglia e si chiama Ganondorf.

Ganondorf conosce sia Link che Zelda. Tuttavia, in seguito, Link perde tutti i suoi poteri, incluso il braccio, e la Spada Suprema diventa inutilizzabile. Così e in un filmato che quando il castello si solleva succede che Zelda e Link si separano. Zelda viene catapultata nel passato mentre Link si risveglia in un santuario del cielo e da lì inizia la sua missione di salvare il popolo di Hyrule e riportare Zelda a casa.

Commento sulla Trama:

La trama mi è piaciuta molto, in quanto è molto romanzata fatta molto bene.

Gli eventi sono stati ben realizzati e la storia è stata approfondita, Inoltre i ricordi legati a Zelda offrono ai giocatori informazioni su ciò che ha vissuto Zelda nel passato e non ci sono buchi di trama.

Inoltre, il gioco si posiziona nella Linea Temporale di Breath of The Wild ambientato sei anni dopo del capitolo precedente.

Come Time Line viene collocato secondo tra le fonti si basa dal seguito di Ocarina of Time, in modo teorico ma in alcune parti è collocato dal quello originale tra cui The Legend of Zelda sul Nes, che fa vedere la prima formazione di Hyrule.

Che differenze ci sono tra The Legend of Zelda Breath of The Wild e Tears of The Kingdom

Nel confronto tra i due giochi della serie, The Legend Of Zelda Breath of The Wild e Tears of The Kingdom, ci sono molte differenze che cambiano di molto di seguito ho creato una Tabella che riassumo brevemente tutto:

Caratteristiche The Legend of Zelda Breath of The Wild The Legend of Zelda Tears of The Kingdom
Ambientazione La Terra di Hyrule è aperta e vasta, la trama è ambientata 10.000 anni prima e poi dalla guerra contro Ganon, in cui Link si risveglia 1.000 anni dopo 6 anni dopo, dal capitolo precedente e offre tre zone da poter esplorare: Cielo, Terra e Sottosuolo. Ci sono anche i Dungeon.
Trama L’esplorazione e il salvataggio della principessa Zelda dalla Calamità di Gamon Dovrai Ritrovare la principessa Zelda e Sconfiggere il Re dei Demoni Ganodorf
Poteri Calamita, Bomba, Ghiaccio, Scatta immagini, e Stop Tempo

Campioni: Vita, Difesa, Vento e Tuono

Ultra Mano, Compositor,

Reverto, Ascensus, Scatta immagini e Schematrix.

Saggi: Acqua, Fuoco, Vento, Tuono e Golem (Tecnologia)

Sacrari 120 e Sbloccate vestito Link Originale 152, Sblocco Armatura degli Zonau
Torri Torri da Scalare Torri da Aprire con alcuni facendo Enigmi
Ricordi Fasce di Luci con Foto totale 18 Ci sono dodici geroglifici facile da trovare, e sei si ottengono dalle missioni principali.
Semi Koguro In tutto 900, usando la Maschera di Koguro, per semplificare da trovare però si ottiene comprando il DLC. 1000 e la maschera la potete ottenere, nei sotterranei come tesoro oppure l’acquisto dalle statue sottoterra.
Localizzatore Standard, per trovare sacrari + Compendium, per trovare oggetti Il gioco è stato arricchito con nuovi potenziamenti. Potrai trovare Sacrari + Amuleto del teletrasporto, e il Registro del movimento per sapere quanti passi avete fatto + Compendium facile da completare se ti secca farlo, puoi comprare le foto e usare il localizzatore per trovare ciò che vi serve.
Spada Suprema Sbloccare dal Bosco Hyrule, richiede 12 cuori e sbloccate un ricordo Due Cerchi di Vigore, e ottenete anche due ricordi, (Uno Bosco di Hyrule) Secondo (Drago del Cielo)
Menu Menu Base Menu Inventario, completamente ripensato, e le missioni in unico rigo a colonna.
Ricettario Non c’è un menu, specifico per le ricette Hanno inserito un ricettario, per ogni alimento che cucinate.
MISSIONI Zelda Breath of The Wild Zelda Tears of The Kingdom
Missioni Principali (Sfide Principali) 15 23
Sfide Sacrari (Cercare quelli Nascosti che si sbloccano con enigmi) 42 31
Missioni Secondarie dedicate alla storyline (Sfide Secondarie) 0 60
Missioni Opzionali (Mini Sfide) 77 139
Ricordi (Per vedere il finale completo) 18 18
Totale 152 271

 

Un Nuovo Modo di Giocare

Rispetto al predecessore The Legend Of Zelda Breath of The Wild, In Tears of The Kingdom il giocatore, ha ancora più libertà di Azione.

C’è una vasta nell’esplorazione e un mondo in cui affronterai diverse sfide.

Per esempio hai la libertà di costruire, delle strutture personalizzate per raggiungere punti specifici della mappa, o creare armi più potenti a sconfiggere i nemici. Puoi anche sbloccare dei percorsi alternativi al Dungeon per dare libertà al giocatore di esplorare come vuole, e permette anche di plasmare il gioco a secondo delle sue esigenze e scoprire nuovi modi per affrontare gli ostacoli.

The Legend of Zelda Tears of the Kingdom

Un esempio pratico:

Immaginiamo che dobbiamo andare da un’isola all’altra. Come facciamo?

Ci sono diversi modi di raggiungerla, ma se si trova in mare unico modo creare la Zattera, per farlo dovete usare il legno e la vela che trovate nel tragitto e per farla muovere dovete usare la foglia di vento oppure la ventola collegando così diventa un motoscafo e parti all’avventura.

Una volta utilizzati gli Oggetti Zonau, questi diventano temporanei.

Cioè una volta fatti uscire dal vostro inventario non potrai riprenderli, se no dovrai rientrare nelle raffinerie tra cui raffigurati un piccolo cerchio azzurro.

Li potrai depositare delle sfere in cambio riceverai gli oggetti necessari, come aerei, cannoni, pentole portatili e cosi via che darà al giocatore ciò che serve per l’avventura.

Attenzione non durano per sempre, l’energia Link dispone di una batteria che si esaurisce e si ricarica con il tempo.

E per aumentare lo slot c’è un solo modo: ritornando dall’isola del cielo che c’è un Golem che pagando 100 Pietre Zonau che è una loro moneta locale, puoi potenziare la batteria.

Una volta comprata riceverai altre batterie che permette di aumentare l’utilizzo dei tuoi strumenti, ma nello stesso tempo per molto utilizzo si rompono e dovrai riutilizzarli.

Le missioni come sono strutturate?

Riguardanti sulle missioni sono ben strutturate, Ciò dà al giocatore una libertà come proseguire liberamente e può anche prendere alcuni oggetti che possono già completare la storia, in questo modo si evita di fare molti tragitti e così via.

rispetto al predecessore sono sistemate il menu delle missioni è stato completamente cambiato che sono a colonna basta scendere giù e vedete ciò che avete sbloccato.

Sono state introdotte le Sfide Secondarie, corrispondono alle Missioni secondarie che accompagnano la storia principale, che da un approfondimento alla trama di gioco.

Analisi di The Legend of Zelda Tears of The Kingdom 1

Pozioni e Cibo e Equipaggiamento

Molte cose del gioco precedente in Zelda Breath of The Wild sono rimaste.

Parlo sia delle fate che permettono di potenziare il vostro equipaggiamento e così via, anche le ricette sono rimaste identiche con aggiunta di un ricettario.

Ogni alimento che cucinate viene registrato cosi potete fare la selezione automatica.

the legend of zelda tears of the kingdom capelli

L’esplorazione

Se avete letto il mio articolo precedente su Zelda The Breath of The Willd, qui in Tears of The Kingdom, il giocatore avrà diverse opportunità in più per esplorare, parliamo ben tre zone da scoprire più dungeon opzionali e tantissimi boss da potere affrontare e riaffrontare un modo completamente diverso dal precedente, ho riassunto qui cosa vi aspetta:

Cielo:

Ci sono tantissime isole fluttuanti nel cielo, dove il giocatore troverà diversi oggetti anche dungeon da scoprire e sacrari, sparsi in cielo.

Il giocatore ha diversi modi da raggiungerli un esempio:

  • Potenziare la stamina e usare la pararvela.
  • Usare i vari mezzi di trasporto, come aerei.

Per scoprire tantissimi segreti, e importante che questo di segnare i punti importanti per trovare gli oggetti che vi serviranno.

Soprattutto uno in particolare l’erba del sole se create la pozione o cibo potrai curarti la cosa della melma oscura se vieni colpito.

 

Terra:

La terra di Hyrule rispetto al predecessore Breath of The Wild, è stata mantenuta in alcuni posti dagli sviluppatori. Ma altri sono stati completamente cambiati in modo da pensare al giocatore che sono passati anni dopo.

E quindi vedrà molte cose cambiate:

  • parliamo di persone cresciute.
  • oppure posti diventati più piccoli o più grandi.
  • molte zone sono già accessibili e il giocatore troverà diversi modi per andare,

Ci sono le torri per sbloccarli non si fa la scalata ma si devono aprire con le porte e alcuni richiedono vari enigmi.

Sottosuolo

Questa e l’ultima area aggiunta.

La differenza tra quelle due che il sottosuolo include vari oggetti leggendari, e potenziamenti.

Ma ci sono anche detti i boss fight che avete affrontato in precedenza ma leggermente potenziati, che darà una sfida avvincente.

Però è completamente buia e l’unico modo di illuminare avete i semi luce che si trovano nelle grotte dei Dungeon oppure illuminare nei vari rami.

Vi posso dare solo l’indicazione sono sotto i sacrari cosi potete illuminare le varie zone e scoprire delle Statue dette dei Golem.

Che vi possono dare degli oggetti usando la moneta Poo che in cambio potete ottenere diversi oggetti per garantire la sopravvivenza nel sottosuolo.

Dungeon

C’è ne sono tantissimi, che potete trovare in tutto il mondo di gioco.

Che vi garantirà tantissime ricompense anche quelle comuni e anche quelli grandi.

Anche quelli della storia principale, sono ben fatti, quello che potete vedere che sfrutta al pieno hardware e quello che mi è piaciuto molto e quello del vento.

Molto particolare: immaginate di salire sfruttando la forza del vento con le navi volanti, e con la fisica che vedete all’opera.

Sono ricchi anche di cose opzionali ma il giocatore è libero di esplorarli e trovare dei sentieri e tesori nascosti.

I Nuovi Poteri di Link

Rispetto al gioco precedente Breath of The Wild, che i poteri sono quelli classici della serie, con qualche aggiunta, qui hanno fatto diverse modifiche.

Ad esempio, le bombe non esistono più al loro posto il giocatore dovrà utilizzare diverse cose come Fiore Bomba o il Cannone per distruggere le rocce che bloccano la Strada.

Questo potere si chiama Compendium che unisce due oggetti per esempio un bastone può diventare un martello o frecce con un oggetto può diventare una bomba e così via.

Ultra Mano: E un potenziamento della calamità del precedente gioco, ma ha un potere specifico che puoi unire uno più oggetti, per raggiungere dei percorsi che prima non eravate riusciti a fare.

Ascensus: L’ascensore era nato inizialmente come un Debug ma poi è diventato una cosa effettiva, che permette, al giocatore di superare le superfici Lisce per raggiungere nei piani alti.

Reverto: Con il potere Riavvolgere il tempo puoi fermare il tempo e riavvolgere un oggetto se per caso cade, oppure salendo e così via.

Scatta immagini: Come il predecessore serve per scattare foto per alcune missioni, e per completare il compedium.

Schematrix: è la costruzione Automatica. Se avete degli schemi o volete salvare i vostri schemi, in automatico potete usare i frammenti Zonau e con oggetti che trovate in giro fa subito l’assemblaggio.

 

I Cinque Saggi

I cinque saggi rispetto i campioni del precedente gioco, presentano delle differenze. Hanno fatto il modo che il giocatore li può usare tutti poteri contemporaneamente.

Riassumo in breve cosa potrai fare, ma attenzione per utilizzare devi stare al saggio vicino.

Vento: E il primo elemento che consente di farvi una spinta leggermente in più in volo.

Acqua: Consente di creare una barriera dell’acqua come difesa ma nello stesso tempo tirarla al nemico.

Fuoco: Serve per rompere i macigni in mezzo al vostro cammino

Tuono: Con una freccia scatena diversi fulmini in vari bersagli singolo o multiplo.

Golem (Tecnologia): Puoi portare con te un robot che ti aiuterà a spostarvi velocemente nel sottosuolo.

Commento

In confronto a Breath of The Wild, posso dire che i poteri che ho menzionato, devo dire funzionano abbastanza bene e danno al giocatore un gameplay tutto unico che stimola la creatività e permette di sfruttare tutto al proprio vantaggio, i cinque saggi sono ottimi come potenziamenti ma hanno una ricarica che dovete aspettare per ogni potenziamento e dovete stare vicino a lui per potere richiedere e utilizzarli.

Longevità:

Per completare The Legend of Zelda Tears of The Kingdom, per la prima run ci ho impiegato 95 ore, per fare molte attività ed esplorazioni si raggiunge circa il 35%.

Se parliamo di fare il 100% potete arrivare sulle 200 ore approssimative.

Per vedere la vostra percentuale di completamento e quante missioni avete fatto, basta terminare il gioco almeno una volta e vi fa una stella nello slot di salvataggio, ricaricando il salvataggio prima del finale nella mappa vi indica la percentuale e tutti i numeri delle missioni che avete fatto.

Come si ottiene il finale completo?

Per ottenerlo dovete soddisfare una condizione.

Dovete trovare tutti e diciotto ricordi, sono semplici da trovare rispetto al predecessore, e vi spiego come fare.

Nella terra di Hyrule, ci sono dodici Geroglifici sparsi nella mappa.

Ognuna di esse hanno una piccola pozzanghera dove trovate il ricordo.

in totale da potere da scoprire sono undici mentre il dodicesimo ve l’ho dà la missione principale.

I restanti sei li ottenete, finendo le missioni principali, e sbloccando la spada suprema.

Se avete fatto nei titoli di coda appare il finale completo.

 

Qui sotto troverai la mappa dei Geroglifici

Analisi di The Legend of Zelda Tears of The Kingdom 2 Analisi di The Legend of Zelda Tears of The Kingdom 3

Intelligenza Artificiale e la Parte Action

L’intelligenza dei Nemici e identica al predecessore, soltanto che qui hanno fatto un buon bilanciamento sia dei Danni e della difesa di Link.

Hanno fatto il modo che la difficoltà sia Graduale, i boss sono spettacolari capendo anche già il meccanismo potete sconfiggerli senza problemi.

Mentre i vostri compagni, proprio i saggi, si muovono abbastanza bene e aiutano il protagonista al momento del bisogno.

Grafica e Sonoro

Il comparto Grafico su Nintendo Switch, sfrutta al pieno Hardware Nintendo a massima potenza.

Ciò che hanno fatto gli sviluppatori con impegno e tanta passione, hanno raggiunto dei massimi livelli.

Un level design ben fatto, originale anche dagli enigmi e così via.

C’è di più il sonoro, completamente migliorato e il motore fisico è perfetto ultra realistico.

Ciò che non sono riusciti a fare gli alti sviluppatori, immaginate la fisica proprio da spostare gli oggetti in varie situazioni oppure dal movimento più leggero a quello pesante cioè fatto in minimo dettaglio.

La colonna sonora e la localizzazione e di ottima fattura e anche dal doppiaggio Italiano di ottima fattura.

Fonte

Un capolavoro di tutto rispetto. Ha una trama ben fatta ed è emozionante. Un gameplay che ha innovato il genere in cui Nintendo è maestra su questo, dove il giocatore, può esplorare liberamente e fare tutto ciò con ingegno creatività.  Un titolo che su Nintendo switch, ha fatto salti in avanti considerando un vero gioiello tecnologico.

Marco Romano
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI