1
0

Alien Isolation: il terrore vi assalirà anche su Switch

Lo xenomorfo di Ridley Scott giunge finalmente sulla console Nintendo, ma sarà la stessa paura provata dalle versioni precedenti?

Compralo ora!

iCrewPlay Consiglia

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Già responsabile di un eccellente porting di Grid Autosport su Switch, Feral Interactive è tornato con il capolavoro horror di Creative Assembly, Alien: Isolation.

Il titolo è uscito nel 2014 su multipiattaforma ricevendo ottime recensioni. La domanda è: gli sviluppatori sono riusciti a spremere a dovere la piccola console di casa Nintendo, riuscendo quindi a infondere quel realismo e quel terrore anche ai giocatori più tenaci, così come fece con le precedenti versioni?

La risposta è assolutamente sì, Alien: Isolation si attesta sui 30 fps stabili, sia in modalità portatile sia sulla vostra tv. Qualche piccola sbavatura rimane, soprattutto dal punto di vista delle texture, ma gli effetti di illuminazione fanno sì che l’atmosfera di gioco rimanga praticamente identica alle scorse versioni e rimangono un punto di forza dell’episodio originale, di conseguenza di questa rinnovata edizione.

Per la gioia degli appassionati cinofili della saga il team di sviluppo The Creative Assembly ha ricreato minuziosamente ogni dettaglio del primo film di Alien, ma questa volta la protagonista non sarà la Ellen Ripley che tutti noi fan amiamo, ma sua figlia Amanda, che deciderà di andare in esplorazione nella stazione spaziale Sevastopol per indagare sulla scomparsa di sua madre.
Il gioco quindi si colloca tra il primo e il secondo film.

Inutile dire che Amanda si ritroverà in una situazione drammatica e per sopravvivere dovrà cercare di evitare a tutti i costi di entrare in contatto con lo Xenomorfo, nemico principale del gioco. Esso è spaventoso e si aggirerà per tutta l’avventura all’interno della stazione.

Alien Isolation: il terrore vi assalirà anche su Switch 1

L’aspetto più riuscito di Alien: Isolation riguarda senza dubbio i giochi di luce. Essi infatti riescono a creare un’atmosfera bellissima ma allo stesso tempo inquietante. Ciò consente di impiantare nel videogiocatore paure e tensioni anche alla sola proiezione di una normalissima coda su un muro.
In più bisognerà anche guardarsi costantemente le spalle, per evitare eventuali brutte sorprese.

Anche se sarà molto difficile non essere notati dall’alieno, soprattutto all’inizio, avremo la possibilità di craftare oggetti come granate EMP e medikit, creando così delle tattiche che sfrutteremo a nostro vantaggio per poter togliere di mezzo temporaneamente lo xenomorfo e fuggire ogni volta che se ne presenterà l’occasione.

Tutta una serie di movimenti all’interno della stazione di Sevastopol, che vi faranno azionare interruttori o inserire codici per aprire porte, non saranno altro che una scusa per spostarvi dal punto A al punto B. Questo potrebbe far storcere il naso ai giocatori più votati all’azione specialmente nelle prime ore di gioco, dove basterà un minimo rumore per farci rincorrere dall’alieno.
Alien Isolation: il terrore vi assalirà anche su Switch 2In conclusione tutto ciò che ho elencato è riscontrabile anche nelle versioni precendenti, dunque cosa è cambiato in questo porting per Switch?Come già detto in precedenza Alien: Isolation è un capolavoro e in quanto tale è non modificabile. Oltre all’ottima implementazione dei controlli di movimento, al Rumble HD e al pacchetto di tutti i DLC già inclusi in questa versione, gli sviluppatori si sono limitati ad un generale miglioramento per permettere a tutti di beneficiare di un’esperienza perfezionata anche a livello di gameplay.

Il comparto tecnico si avvicina leggermente alla versione della PlayStation 4, graficamente il gioco è dunque una gioia per gli occhi e ripropone ambientazioni stilisticamente impeccabili e un design molto curato con tutta una serie di effetti di illuminazione davvero pregevoli. Le musiche e gli effetti sonori forniscono un ottimo accompagnamento in grado di sottolineare con la giusta enfasi tutti i momenti più importanti dell’avventura.

Agli sviluppatori va il merito di essere riusciti a migliorare, seppur leggermente, un prodotto già in partenza ottimo. Nonostante gli anni di distanza dalla sua uscita Alien: Isolation è un must buy su Nintendo Switch, così come lo fu per le altre console. Ostico e pauroso come non mai ed incredibilmente gratificante.

Alien: Isolation uscirà per Nintendo Switch il 5 dicembre.

Ti potrebbe interessare...

0

Commenti

1277

Miei

1
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0