3 out of 10

3 out of 10, la recensione per Nintendo Switch

3 su 10, il voto medio dei giochi degli Shovelworks Studios. Ma noi gli abbiamo dato un voto più alto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Approcciandosi a 3 out of 10, si capisce sin dal primo momento che si tratta di un titolo molto particolare che mescola due elementi che raramente vediamo insieme, ovvero sitcom videogiochi. Se a questa amalgama di gaming e commedia aggiungiamo altri generi videoludici il risultato è un titolo abbastanza piacevole da giocare.

Specializzati in giochi terribili

 La Terrible Posture Games per questa avventura ha creato uno studio specializzato in spazzatura videoludica della peggior specie che non riesce mai a superare il voto di 3 su 10.

Ce ne rendiamo conto sin da subito quando proveremo il loro ultimo titolo, un pessimo endless run con squali e surfisti.

Gli eventi che accadono all’interno degli Shovelworks Studios passeranno nel giro di pochi minuti da normali a molto, molto strani: si inizia con un animatore che esplode da solo per la troppa pressione e strani sacrifici di stagisti per arrivare ad eventi che è meglio non spoilerare.

Nel complesso si tratta di un’avventura divertente, con numerosi capitoli/episodi collegati l’uno all’altro.

Ciascuno degli episodi che compone il titolo è autoconclusivo, pur con dei collegamenti alla storia principale e seguirà le vicende di Midge e Pylon, due dipendenti dello studio che stanno lavorando a sviluppare un endless run con una conclusione e che vede ancora una volta coinvolti un surfista e uno squalo.

3 out of 10 shark

Come già detto, il nome del gioco è lo stesso voto che prendono i prodotti dello studio; il titolo in sviluppo è addirittura giocabile, così da renderci conto di quanto sia penoso.

Per avanzare nella storia, comunque, dovremo gironzolare per l’ufficio esplorandone le varie aree è interagendo con gli altri dipendenti; si tratta di un’attività sempre molto stimolante, dato che come di consueto alterneremo momenti normali ad altri ricchi di stranezze.

Il tutto sarà improntato secondo lo spirito tipico delle sitcom. Scherzi e battute sono presenti in abbondanza sin dall’inizio e le situazioni che gli sviluppatori (quelli veri) hanno ideato per il team di Shovelworks sono esilaranti e bizzarre allo stesso tempo, con il risultato che non sapremo mai cosa ci attende finchè non continueremo a giocare.

Ad aggiungere ulteriore carne al fuoco di questa già succulenta grigliata contribuiscono i mini giochi che si susseguono nel corso dei vari capitoli. Ce n’è davvero per tutti i gusti e tutte le difficolta: abbiamo sezioni FPS, minigiochi di guida, nella storia c’è perfino spazio per una battle royale. In linea di massima in 3 out of 10 sono rappresentati tutti i generi di maggior successo degli ultimi anni.

Ogni minigioco ha un gameplay diverso naturalmente, ma i controlli non saranno mai complicatissimi e in generale si riescono ad affrontare tutti senza troppi problemi.

Uno dei pochi aspetti negativi di 3 out of 10, a dimostrazione della bontà del lavoro degli sviluppatori, è la durata dei vari episodi. Sicuramente sono stati sviluppati avendo in mente la durata media di una puntata di una sitcom, ma da giocatore si vorrebbe vedere qualcosina in più dal momento che anche completando al 100% ogni capitolo non durerà più di mezz’ora. La durata esatta degli episodi di una serie tv.

Allo stesso modo, per la cura con cui sono realizzati e la loro varietà, sarebbe stato piacevole provare qualche minigioco in più.

In definitiva la speranza è di vedere (e giocare) di più e con la seconda stagione prevista nel corso dell’anno dovremmo vederne delle belle.

Segnali di Stile

Per 3 out of 10 gli sviluppatori hanno optato per un azzeccato stile cartoon che accresce la componente umoristica del titolo; la palette di colori brillanti e il lavoro di rifinitura fatto per i vari ambienti completa un design ben riuscito.

Molto buono anche il sonoro, con un doppiaggio (solo inglese) di buon livello e adatto ai vari personaggi che si avvicendano sullo schermo.

Come d’abitudine per queste produzioni indipendenti, non esiste alcuna localizzazione e il gioco andrà affrontato in inglese, con dei pratici sottotitoli ad aiutarci nei passaggi meno chiari.

3 out of 10 è un interessante esperimento che unisce il videogioco alla sitcom. La sua proposta è volutamente leggera e si differenzia da tutto quanto al momento sul mercato grazie al suo humor, ad una storia sopra le righe e tanti divertenti minigame.

La sua visione del mondo dei videogame dall’interno è solo uno dei tanti motivi per cui consigliare un gioco di cui alla fine ne vorremmo ancora.

Potrebbe interessarti

0 0 vota
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Scheda confidenziale su 3 out of 10

Unisciti alle continue avventure degli sviluppatori del “peggior studio di videogiochi del mondo”, gli Shovelworks Studios. In parte spettacolo animato, in parte gioco, 3 su 10 è la prima sitcom giocabile.

Cosa mi piace

  • Tanti minigiochi divertenti
  • Storia bizzarra e ben riuscita
  • Ricco di humor

Cosa non mi piace

  • Troppo breve

70

Grafica

70

Impatto

65

Longevità

70

Sonoro

Nella versione Switch non sono presenti trofei

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

LEggi altro