#IoRestoACasa

#IoRestoAcasa

10 giochi free to play da giocare su PC durante la quarantena

Ecco una selezione di 10 titoli free to play perfetti per questi giorni di quarantena

league of legends
2
0
LIVE DEL GIORNO Alle 15:00 Ghost Recon: Breakpoint con Alessandro su Twitch

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Molti videogiocatori stanno cercando giochi da giocare per far passare velocemente il tempo della quarantena, ma molti di loro non sanno davvero che pesci prendere. Abbiamo quindi deciso di stilare un’altra lista di 10 giochi free to play disponibili su PC, che potrebbero sicuramente occupare il tuo tempo in maniera molto piacevole, dagli un occhiata!

Cry of Fear

Partiamo con un titolo di cui molte persone ignorano l’esistenza, ma che da diverso tempo è scaricabile in maniera totalmente gratuita su Steam. Si tratta di Cry of Fear, uno sparatutto horror, che è nato in origine come una mod per Half-Life. Il gioco ci permette di vivere un’avventura piuttosto longeva, con diversi finali multipli e numerose creature spaventose che ci attenderanno lungo il cammino. Oltretutto è possibile giocare il titolo in cooperativa, rendendo l’esperienza sicuramente ancora più piacevole.

Molti giocatori non conoscono Cry of Fear a causa della pochissima pubblicità che ha avuto, diciamo che l’unico modo in cui si poteva conoscere era tramite qualche gameplay su YouTube (o se ovviamente si sapeva già dell’esistenza della mod di Half-Life). Il gioco presenta anche una difficoltà piuttosto alta, dato che capiterà molto spesso di avere un numero davvero limitato di munizioni, cosa che farà anche salire l’ansia nel giocatore (ci si chiederà se vale davvero la pena sparare in determinate situazioni). Insomma se cerchi un horror che sappia davvero spaventare, ma che sa regalare una certa sfida, beh lo hai appena trovato!

Darwin Project

Darwin Project è un battle royale gratuito che non molti videogiocatori conoscono, forse a causa della fin troppo spietata concorrenza. Il che è un vero peccato, dato che il titolo offre delle meccaniche davvero uniche rispetto agli altri esponenti del genere. Come prima cosa le partite saranno composte solo da 10 giocatori, il che renderà il match molto più veloce e anche più intenso. Oltretutto sarà presente una sorta di Master che deciderà le sorti della partita stessa, rendendo quindi unica ogni esperienza.

Sarà inoltre possibile crearsi degli equipaggiamenti o delle trappole raccogliendo il materiale adatto. Insomma Darwin Project cerca di proporre qualcosa di davvero innovativo, ma che purtroppo non ha ricevuto la giusta attenzione. Quindi perché non fare una pausa dal solito Fortnite per dare una possibilità a questo particolare progetto? Stai pur sicuro che riuscirà a regalarti parecchie ore di divertimento e non ti pentirai assolutamente di averlo scaricato (anche perché è free to play!).

Destiny 2

Destiny 2 è sicuramente uno dei titoli più famosi della lista, essendo comunque un gioco che è stato ampiamente pubblicizzato e che quindi gode di una certa fama. Molti però non sanno che il gioco da qualche tempo è diventato un free to play, rendendo quindi possibile l’accesso ai suoi server per tutti i videogiocatori. Il titolo inoltre è stato reso disponibile anche sulla piattaforma di Steam, dando quindi la possibilità agli utenti di scegliere su quale client poterlo giocare. Per i pochi che non conoscono il titolo, si tratta di un FPS con qualche elemento da GDR.

Quindi bisognerà cercare di ottenere un’equipaggiamento sempre più potente, affrontando sfide sempre più difficili e pericolose. La versione gratuita del titolo permette di accedere a moltissimi contenuti, l’unica cosa che tralascia sono le due espansioni Forsaken e Shadowkeep. Insomma bisogna assolutamente dargli una possibilità, magari sfruttando questi giorni dove si sta a casa in quarantena.

League of Legends

League of Legends è un titolo che è cresciuto moltissimo negli ultimi anni, sia dal punto di vista grafico che da quello del gameplay. Questo famosissimo MOBA ha fatto parlare un sacco di se nel corso degli anni, ma la cosa straordinaria è che ancora oggi gode di una enorme community che sembra non accenni a diminuire. Questo perché il titolo viene costantemente aggiornato con campioni totalmente nuovi e ogni due settimane esce una patch che cerca di bilanciare il gioco nella maniera più opportuna.

Il gioco è conosciuto da qualsiasi tipo di videogiocatore, ma vorrei fare un appello a coloro che hanno abbandonato LoL negli ultimi anni. Se sei uno fra quelli dagli assolutamente un’altra possibilità, magari sfruttando questi giorni di quarantena, fidati che non te ne pentirai. Chissà magari potrai ritrovare il tuo campione preferito rifatto completamente, oppure trovarne uno nuovo che ti ispirerà. Insomma di motivazioni ce ne sono un sacco e poi che ti costa? Dopotutto si tratta di un free to play (stai solo attento alle skin!).

Alien Swarm: Reactive Drop

Alien Swarm: Reactive Drop è un altro di quei giochi di cui si parla molto raramente, eppure si tratta di un titolo completamente gratuito. Il gioco è uno sparatutto con visuale isometrica dove si prenderà il comando di soldati intenti a uccidere varie orde di alieni. Mettiamo le cose in chiaro, il gioco è fatto per essere giocato in cooperativa, quindi se si è da soli si trovano sicuramente delle alternative migliori. L’obiettivo del gioco è semplicissimo, bisognerà sterminare tutti gli alieni che incontreremo sulla strada.

Prima di far partire la missione, ogni giocatore dovrà decidere il proprio ruolo e il proprio armamento. Salendo di livello sarà possibile sbloccare nuove armi e equipaggiamenti, che aumenteranno di molto la voglia di continuare a giocare il titolo. Il gioco quindi risulta essere davvero semplice nelle meccaniche, ma saprà comunque intrattenere molto un gruppo di amici. Inoltre il titolo è parecchio leggero, quindi non ci sono davvero scuse per non provarlo!

Legends of Runeterra

Legends of Runeterra è un gioco che ci ha sorpreso tantissimo, perché sta riuscendo in tutto quello che un buon card game dovrebbe fare. Tra i lati positivi più grandi c’è quello delle microtransazioni, infatti è piuttosto semplice riuscire a creare mazzi competitivi senza andare a spendere nemmeno un euro (cosa che in altri giochi di carte online è praticamente impossibile fare). La grafica del titolo è molto ben fatta e il gameplay risulta da una parte piuttosto semplice, ma dall’altra anche davvero difficile da padroneggiare completamente.

Questo gioco è sicuramente rivolto a tutti i videogiocatori che hanno perso fiducia verso questo genere di giochi, magari appunto a causa dell’eccessivo esborso economico che molti di essi richiedono. Speriamo dunque che il titolo continui a seguire questa direzione, senza andare a commettere gli errori di moltissimi altri giochi free to play di questo tipo. Insomma devi dargli assolutamente una possibilità, perché vedrai che ti sorprenderà.

Neverwinter

Neverwinter è sicuramente uno dei free to play più famosi degli ultimi anni, ma più che parlare nello specifico di questo titolo, volevo parlare degli mmorpg in generale. Si tratta di una categoria di giochi che i videogiocatori più giovani potrebbero non conoscere, ma che in questi giorni in quarantena potrebbero essere perfetti per ammazzare il tempo. Son praticamente tutti titoli dove bisogna far salire di livello un personaggio creato direttamente da noi e che in base al gioco potremo personalizzare in diversi modi.

Una delle parti forse più brutte di questi giochi son le missioni, dato che di solito tendono a essere molto ripetitive. Ma il punto forte degli mmorpg è senza dubbio il senso di comunità che si formerà giocando, infatti ti ritroverai sicuramente a fare nuove amicizie all’interno di questi giochi. Oltre a Neverwinter vorrei segnalare qualche altro mmorpg free to play ovvero: Tera, Rift e Aion. Stai solo attento a non andare a spendere troppo con le microtransazioni (molte di esse potrebbero indurti in tentazione!).

Paladins

Molti videogiocatori conosceranno Overwatch, ma non altrettanti sanno che esiste una sua controparte molto simile, ma free to play chiamata Paladins. Il gioco risulta essere davvero molto simile al titolo di Blizzard, ma con dei sostanziali cambiamenti, che riguardano soprattutto il lato di personalizzazione dell’eroe. Il gameplay alla base è quello di un fps dove potremo scegliere tra diversi personaggi, ognuno con un potere diverso, ma che si potranno sbloccare con i crediti che si guadagnano alla fine di una partita.

Oltre alla scelta del personaggio però, si potranno comprare anche diversi potenziamenti passivi durante il match. Difficilmente il gioco riuscirà a intrattenere per svariate ore di seguito, ma risulta essere un ottimo passatempo quando magari si ha giusto qualche minuto libero o si vuole semplicemente fare una pausa da giochi più impegnativi. Ovviamente giocare con altre persone aumenterà di molto il divertimento, soprattutto se si riesce addirittura a comporre un team completo.

Path of Exile

Path of Exile è sicuramente la migliore alternativa free to play a Diablo attualmente in circolazione e il fatto che sia davvero molto popolato da diverso tempo, dimostra l’effettiva qualità del prodotto. Il titolo si presenta con una struttura molto simile a quella del titolo Blizzard, ma con una crescita del personaggio completamente diversa e che all’inizio potrebbe pure spaventare i giocatori neofiti. Infatti anche se si sceglie la classe iniziale, si avrà comunque una personalizzazione davvero completa e che ti permetterà più volte di andare anche fuori dagli schemi.

Facendo magari diventare un personaggio destinato originariamente al corpo a corpo un potente mago, insomma si ha davvero una scelta enorme su come gestirsi il personaggio. Per il resto il gioco avrà boss e dungeon esattamente come ogni titolo di questo genere, con la semplice differenza che è totalmente gratuito. Se quindi sei un appassionato di titoli come Diablo, devi assolutamente dare una possibilità a Path of Exile.

Call of Duty Warzone

Warzone è il nuovo battle royale di Call of Duty, uscito da pochissimo tempo e quindi fresco fresco di novità. Il gioco è ovviamente free to play, ma mi sento di consigliarlo per diversi motivi, fra cui quello di un comparto grafico davvero eccellente (essendo una modalità di Modern Warfare). Il titolo ha la stessa base di tutti gli altri battle royale, ma aggiunge diversi componenti davvero interessanti alla formula di gioco.

Sarà quindi possibile guadagnare monete all’interno della partita che potremo spendere in potenziamenti o addirittura combattere un duello mortale per poter ritornare in vita. Oltre questi fattori bisogna aggiungere la bellezza dello shooting del titolo, che risulta sicuramente molto più godibile di altri esponenti simili attualmente sul mercato. Insomma se odi il genere Warzone difficilmente ti farà cambiare idea, ma in caso contrario devi assolutamente dargli una possibilità, vedrai che non te ne pentirai!

Ti potrebbe interessare...

0

Commenti

1007

Miei

2
0
2
0

La tua opinione conta!