Facebook, per chi ancora non lo sapesse, è uno dei principali social network. Esserci è diventato indispensabile soprattutto per le aziende. Tuttavia il sistema non è infallibile.

Un bug di Facebook consentiva il recupero dei numeri

Purtroppo neanche Facebook è perfetto: lo dimostrano i continui aggiornamenti nel tentativo di migliorare costantemente la sua fruibilità.

Tuttavia, nonostante i continui controlli, può capitare che ci siano dei bug nel sistema. I bug sono degli errori, accaduti in fase di programmazione di una determinata azione o di un oggetto.

Un errore grosso

Il personale che ha eseguito la ricerca della falla, ossia dell’errore, ha individuato il punto debole del sistema, nelle inserzioni aziendali, che consentono di raggiungere un determinato target di utenti, divisi per età e zona di provenienza.

Dalla ricerca fatta congiuntamente dagli esperti degli Stati Uniti, Francia e Germania, è emerso che con queste inserzioni, semplicemente digitando la mail dell’individuo che le ha create, si poteva addirittura risalire ai numeri di telefono dei clienti.

Il che per Facebook, paladino della difesa della privacy, è un fatto gravissimo.

La ricompensa dei ricercatori

Per l’ottimo lavoro svolto i ricercatori hanno avuto un premio di 5 mila dollari; i pagamenti per queste ricerche partono da 500 dollari, come minimo.

Il problema è stato risolto il 22 Dicembre del 2017.

Il vicepresidente per gli Ads di Facebook, Rob Goldman, ringrazia personalmente i ricercatori. Afferma comunque che finora non era stato registrato nessun abuso o sfruttamento di numeri di telefono a causa di questo bug.

Ciò non toglie che gli esperti della sicurezza di Facebook hanno già provveduto ad eliminare il problema.

Non solo un bug

Nell’ambiente di sviluppo di Facebook, c’è chi sospetta fortemente che il bug individuato non sia l’unico.

Questo è ciò che pensa Krishna Gummadi, ricercatore presso il Max Planck Institute of Software Systems. Il sistema delle inserzioni su Facebook è talmente ricco di personalizzazioni  che è pressoché impossibile capire se ci possano essere nuovi bug.

Per il momento il pericolo è scampato.