Stranger Things: The Game, i ragazzi di Hawkins arrivano sul cellulare!

Stranger Things

Con due stagioni televisive enormemente popolari alle spalle, Stranger Things: The Game è praticamente un successo assicurato.

Il fatto che l’utenza iOS lo abbia accolto favorevolmente, però, non dipende unicamente dalla fama della serie TV targata Netflix

Fa invece piacere constatare che il gioco è davvero ben fatto e non si limita a ricalcare quanto visto in TV. Cita i personaggi e gli eventi originali, chiaramente, ma si sviluppa in una nuova direzione e lo fa nel migliore dei modi.

Stranger Things: The Game piace, così come la serie tv

L’avventura riprende la grafica e il sonoro dei grandi classici per le console a 16 bit, ma vanta un sistema di controllo disegnato appositamente per i touchscreen dei dispositivi Apple; gli spostamenti dei personaggi, i combattimenti con gli avversari, l’interazione con gli scenari, la raccolta e l’utilizzo degli oggetti e la risoluzione degli enigmi richiedono quindi l’uso di un solo dito.

Ne deriva una struttura di gioco assai immediata, che mescola tra l’altro alla perfezione l’azione pura; l’esplorazione e la gestione di leve, pulsanti, puzzle di complessità variabile, strade apparentemente inaccessibili.

Pur essendo infatti, un prodotto di altissima qualità, Stranger Things: The Game è totalmente gratuito e non presenta nessun acquisto in-app, né tantomeno fastidiose intrusioni pubblicitarie.

Prezzo: gratuito
Sviluppatore: BonusXP, Inc.


Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
>