Safe Walk ed e-Sight 3: la tecnologia a servizio degli ipovedenti

Le tecnologie hanno negli ultimi anni semplificato la vita a quanti hanno gravi disturbi della vista. Tra questi ritrovati hi-tech troviamo gli occhiali e-Sight 3 e il bastone Safe Walk, molto utili per gli ipovedenti.

Gli occhiali e-Sight 3

e-sight 3

Fino a qualche anno fa esistevano solo nella fantascienza. Oggi sono una realtà. Arrivano sul mercato gli occhiali hi-tech per ipovedenti, capaci di ingrandire un’immagine fino a otto volte e di generare una luce costante per la lettura.

Hanno l’enorme vantaggio di aprire uno spiraglio sul futuro, mostrando anche le incredibili possibilità dell’elettronica applicata agli strumenti ottici.

Telecamere, software, sensori e due piccoli schermi sono gli elementi che costituiscono gli occhiali hi-tech e-Sight 3. Le microtelecamere rilevano e inviano a due monitor OLED le immagini. L’ipovedente riceverà così, a poca distanza dai suoi occhi, un’immagine più nitida e migliorata della realtà che ha di fronte.

È un passo in avanti importante verso nuove e ancora migliori applicazioni: gli sviluppatori di e-Sight hanno infatti anche lavorato alla soluzione di problemi abbastanza comuni con le tecnologie, come il senso di nausea o la perdita di equilibrio.

Il bastone Safe Walk

safe walk

Questo dispositivo fornisce informazioni sullo stato del percorso, segnalando ostacoli o irregolarità del terreno sia in ambienti chiusi che all’aperto.

È dotato di un’elettronica suddivisa in due parti: un vero e proprio bastone, dotato di una doppia rotella anteriore, che permette di fornire indicazioni in tempo reale di ordine sensoriale e vocale sulla tipologia di ostacoli che disseminano il percorso dell’utente, presenti per esempio a destra o a sinistra lungo il cammino, nella discesa o in fase di salita; una seconda componente, che si applica alla cintura che contiene il sistema elettronico di elaborazione delle informazioni, mentre la batteria assicura un’autonomia di circa 5 ore di uso continuo.

Safe Walk si può personalizzare a seconda delle esigenze dell’utente. La lega in alluminio lo rende inoltre leggero ma robusto.

E poi tante altre soluzioni:

dispositivi hi-tech

Interessanti queste soluzioni, e i risultati raggiunti, in aiuto di chi ha bisogni particolari… ma tanti altri sono ancora i problemi.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
>