Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

I “Top” e i “Flop” della settimana videoludica: 1 luglio – 8 luglio

4 minuti

È tempo di tirare le somme

Come avrete potuto già ampiamente immaginare, col tempo trascorso sulle nostre pagine, il nostro credo è quello di migliorare e, soprattutto, metterci costantemente in gioco.

Fermarsi al raggiungimento di un traguardo o di un altro è un opzione non considerabile e l’unico obiettivo è quello di migliorarsi. Sempre. Con grande soddisfazione, ho il piacere di inaugurare questa nuova rubrica, nata dalla mente non soltanto mia, ma anche di tutti i colleghi che ormai da più di anno lavorano duramente per far sì che quel che un tempo era modesto progetto diventasse una piccola realtà. iCrewPlay ha saputo crescere e continuerà a farlo, grazie anche e soprattutto al supporto di voi utenti.

Proprio per questo motivo, come dicevo poc’anzi, abbiamo deciso di dar vita a questo nuovo progetto, sicuramente non originale, ma che spero sarà ugualmente di vostro gradimento. Parlo, e lo si capisce chiaramente dal titolo, di un appuntamento settimanale, in cui elencheremo le migliori e le peggiori notizie inerenti al mondo videoludico uscite proprio durante la settimana. Una sorta di “il meglio ed il peggio di”, dunque, che ovviamente verrà curato da più firme e che quindi si baserà sui pareri personali, ma sempre nel rispetto dell’oggettività generale, del redattore.

A dare il via alle danze sarà il sottoscritto: siete pronti? Partiamo!

I “Top” della settimana:

Hollow Knight: partiamo subito con questa piccola perla del mercato indie che di recente è sbarcata su Nintendo Switch. Il titolo ha raggiunto già quota 250.000 copie scaricate in sole due settimane, e la sua ascesa è ormai una certezza. Ci aspettiamo di vederlo al più presto anche su PlayStation 4 e Xbox One.

Octopath Traveler: anche se la settimana di lancio è quella prossima, è impossibile non citare ancora il capolavoro Square Enix. Nuovi videogameplay sono stati diffusi, che hanno reso ancora più pesante l’attesa per il rilascio ufficiale, previsto per il prossimo 13 luglio. Famitsu ha recentemente assegnato al titolo un bel 36/40, a testimonianza della sua bontà. Personalmente, non vedo l’ora che esca.

NBA 2K19: la serie 2K è ormai da anni ai vertici del panorama ludico. La creatura di Visual Concept ha toccato ormai vette inarrivabili ed impensabili, eppure ogni anno riesce sempre a stupire, migliorando sempre una formula già più che vincente. Finisce tra i “top” di questa settimana non tanto per grafica o gameplay, di cui ancora non è stato mostrato nulla, ma per la scelta dell’atleta in copertina. La versione “standard” di NBA 2K19 vedrà sulla boxart l’ala/play dei Bucks Giannīs Antetokounmpo, atleta che apprezzo particolarmente e che, soprattutto, fa ritornare un po’ d’Europa sulla copertina.

Sea of Thieves: grande traguardo per, è il caso di dirlo, l’arrembante titolo di Rare. Il gioco a tema piratesco, nonostante le problematiche che si porta dietro sin dal lancio, ha recentemente raggiunto quota 4 milioni di giocatori su Xbox One e PC. Un bel traguardo, quindi, con la speranza che in futuro possa migliorare sempre più.

I “Flop” della settimana:

The Crew 2: sponsorizzato come non mai ed annunciato quasi come un messia dei giochi di corsa, The Crew 2 non ha convinto la critica, che ha affibbiato al titolo dei voti più che modesti. Tra i difetti principali si elenca la carenza di modalità, un comparto tecnico non al top ed un sistema di guida che, nonostante sia chiaramente di stampo arcade, risulta fin troppo scialbo ed approssimativo. Ubisoft ha già dimostrato di saper correggere in corsa le proprie produzioni, e speriamo e crediamo lo farà anche con questo The Crew 2. Staremo a vedere.

Sony: la scelta di opporsi severamente al cross-play non è sicuramente una di quelle che facilmente si condividono. Forte di un quantitativo di vendite superiore rispetto alla concorrenza, che invece si è subito mossa positivamente sotto questo aspetto, la compagnia nipponica si è subito detta contraria al supporto alle multi-piattaforme. La scelta ha anche pesato parecchio, a quanto pare, sul cross-platform che tanto avrebbe voluto Bethesda col suo nuovo Fallout 76, in uscita nel prossimo mese di novembre. Speriamo che, col tempo, Kodera e soci cambino idea al riguardo.

Ys VIII Lacrimosa of Dana – Versione Switch: Lacrimosa of Dana è uno JRPG molto poco conosciuto e che non gode del successo che meriterebbe. La recente conversione del titolo per Nintendo Switch, rilasciata qualche giorno fa, ha però messo in mostra una grande superficialità da parte del team di sviluppo. Il gioco, infatti, è stato rilasciato con una tabella di update ben precisa, tutti con l’obiettivo di sistemare o comunque limare le imperfezioni da cui il titolo è, almeno inizialmente, afflitto. Niente di straordinario rispetto alle fastidiosissime Day One patch, ma si tratta comunque di una scelta discutibile. Non ha senso rilasciare un titolo, per altro già rimandato più volte, già sapendo di dovervi mettere mano per renderlo completo. NIS America, sei avvisata: che non ricapiti!

Per questa settimana è tutto. Nella speranza che l’articolo sia stato di vostro gradimento vi invito a partecipare attivamente alla discussione. Se siete d’accordo o meno, fatecelo sapere; se volete elencare i vostri “top” e “flop” anche. Insomma, fatevi sentire!

[totalpoll id=”90720″]

 

Quanto ti piace?

I “Top” e i “Flop” della settimana videoludica: 1 luglio – 8 luglio

Commenta!

avatar