Con una mossa a sorpresa, THQ Nordic acquisisce Koch Media, la sua sussidiaria di sviluppo Deep Silver e tutte le sue proprietà intellettuali

THQ Nordic ha annunciato, in un comunicato stampa, che la società ha acquisito il 100% del capitale azionario nell’editore tedesco Koch Media. L’acquisizione include anche Deep Silver e le sue proprietà intellettuale come Saints Row, Dead Island e Metro.

Di seguito è possibile leggere un’analisi completa dell’affare direttamente dal comunicato stampa, tradotto per voi.
  • La somma totale del 100% del capitale azionario di Koch Media ammonta a 121 milioni di euro sulla base della cassa e senza debiti, pari ad un valore di capitale di 91,5 milioni di euro.
  • 66 milioni di euro del corrispettivo, pari a circa 658 milioni di SEK, saranno corrisposti in una prima rata alla chiusura della transazione attraverso un pagamento in contanti al venditore. Tutto è finanziato attraverso il saldo di cassa corrente del gruppo.
  • 16 milioni di euro del corrispettivo, pari a circa 159 milioni di SEK, saranno corrisposti in una seconda rata, non oltre il 14 agosto 2018, attraverso un pagamento in contanti finanziato attraverso l’attuale saldo di cassa del gruppo della Società. Lars Wingefors AB ha garantito il pagamento della seconda rata, per un totale di 16 milioni di euro. Lars Wingefors AB non riceverà alcuna considerazione per la garanzia.
  • 9,5 milioni di euro del corrispettivo, pari a circa 94 milioni di SEK, saranno corrisposti mediante l’emissione di cambiali da compensare con 987.965 azioni B di nuova emissione in THQ Nordic entro e non oltre il 15 giugno 2018 (le “Quote di valutazione”). Le Azioni di stima rappresenteranno rispettivamente l’1,2% e lo 0,6% del numero totale di azioni e voti in circolazione in THQ Nordic, su base completamente diluita. 649.977 delle azioni di stima saranno soggette a un lock-up di un anno e 337.988 delle azioni di stima saranno soggette a un lock-up di due anni.
  • La questione delle azioni è subordinata, tra l’altro, all’approvazione da parte dell’Assemblea generale annuale di THQ Nordic. Lars Wingefors AB e Xagonus AB (una società controllata dal CFO di THQ Nordic Erik Stenberg) si sono impegnate a votare a favore della questione delle azioni proposte all’Assemblea generale annuale. Insieme rappresentano circa il 55,3 percento del capitale e circa il 71,8 percento dei voti in THQ Nordic. Lars Wingefors AB ha garantito la consegna delle azioni di stima, per un totale di 9,5 milioni di euro. Lars Wingefors AB non riceverà alcuna considerazione per la garanzia.
  • La conclusione della Transazione è prevista per il 14 febbraio 2018 (ndr. ieri), e tutte le condizioni per il completamento saranno pertanto soddisfatte. Koch Media sarà consolidata nel bilancio di THQ Nordic a febbraio 2018.
  • Koch Media ha attualmente accordi di finanziamento in corso con un certo numero di istituti finanziari che si sono impegnati a mantenere in vigore gli accordi esistenti dopo l’operazione. Dopo la transazione, il nuovo gruppo combinato disporrà di un capitale circolante di circa 800 milioni di corone svedesi.
  • A seguito della chiusura dell’Operazione, THQ Nordic rivaluterà la propria struttura patrimoniale ed esplorerà potenziali possibilità di finanziamento del debito al fine di continuare ad essere attiva nell’acquisizione di valore.
  • Dopo la chiusura della transazione, Koch Media continuerà a operare come entità separata all’interno del gruppo THQ Nordic. Il focus per il gruppo sarà quello di fornire le linee complete di THQ Nordic e Koch Media. Non sono previsti programmi di ristrutturazione o di riduzione dei costi.
  • Il consiglio di amministrazione di THQ Nordic proporrà un cambio di nome dell’entità quotata ben prima dell’assemblea generale annuale prevista per il 16 maggio 2018 al fine di riflettere meglio la nuova struttura del gruppo. I nomi di entrambe le società operative rimarranno invariati, ad esempio THQ Nordic e Koch Media.

Vi riportiamo il commento del CEO di THQ Nordic, Lars Wingefors, che incidentalmente lascia carpire una “prossima release AAA” da parte dello sviluppatore di Saints ‘Row Volition:

“Koch Media ha una lunga storia di profitti nonostante le perdite subite da alcune versioni di giochi di meno successo. THQ Nordic è convinto che gli studi di sviluppo di Deep Silver, diventando parte di THQ Nordic, offriranno almeno quattro progetti di gioco AAA in corso tra cui Metro Exodus e il prossimo rilascio AAA di Volition Studio e Dambuster Studio, insieme a un numero di altri giochi di sviluppo e titoli editoriali”

Anche il CEO di Koch Media, Klemens Kundratitz, ha così commentato:

“Sono fermamente convinto che THQ Nordic rappresenti una grande integrazione strategica con Koch Media. Oltre ad avere una lunga esperienza nello sviluppo e nella pubblicazione di giochi, THQ Nordic ha le capacità, la volontà e il capitale per fornire una crescita in futuro”

Negli ultimi anni Koch Media ha investito gran parte dei suoi profitti nella creazione di una ricca lista giochi in sviluppo che saranno rilasciati nei prossimi anni. THQ Nordic prevede di fornire una solida base per il futuro con riguardo alla redditività.

Mentre Koch Media e Deep Silver continueranno a operare come entità indipendenti, vi è la possibilità di sinergie tra IP, risorse e risorse di sviluppo. THQ Nordic intende inoltre continuare con la strategia di acquisizione di IP e studi in futuro. Ancora più interessante è il fatto che THQ Nordic ha 24 giochi senza preavviso in fase di sviluppo, mentre Koch Media ne ha nove, per un totale di 33.

Il marchio THQ è stato riportato da Nordic Games dopo l’acquisizione del nome nel 2014, in seguito alla bancarotta del THQ alla fine del 2012.