Amazon: come passare da una biblioteca online alla realtà virtuale

Quella che nel 1994 era una semplice azienda di vendita di libri per corrispondenza si sta alargando sempre di più in tutti i settori, non ultimo quello dei video in streaming con Amazon Prime Video. Ma dal 2002 Amazon offre anche Amazon Web Services, una piattaforma di cloud computing e servizi web. E’ proprio su AWS che è da poco nato Sumerian, un servizio che permette di creare e gestire realtà virtuale, realtà aumentata e applicazioni 3D. Il tutto in modo semplice ed immediato, senza necessità di conoscere linguaggi di programmazione o programmi di grafica tridimensionale.

Con Sumerian è possibile costruire scene interattive in cui immergersi totalmente attraverso hardware come Oculus Rift, HTC Vive e dispositivi iOS. Un esempio? Una classe virtuale in cui formare personale fisicamente localizzato in tutto il mondo, ma riunito grazie alla realtà virtuale in un unico luogo. Sumerian fornisce tutti gli strumenti necessari alla creazione di questi ambienti: personaggi, arredamento, sfondi. Una volta scelte le scenografie con un semplice browser sarà possibile posizionarle e animarle.

Sumerian

Sumerian supporta l’importazione dei formati FBX e OBJ. La piattaforma è in continuo sviluppo e a breve supporterà anche Unity.

Sumerian

Gli Hosts sono i personaggi tridimensionali che accompagnano l’utente all’interno dell’ambiente in realtà virtuale. Una sorta di guida animata con il supporto di diverse lingue che può conversare con gli utenti. Altamente personalizzabile sia nell’aspetto che nel comportamento.