Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay
Se non ti vedo non esisti Book Cover Se non ti vedo non esisti
Levante
romance
Rizzoli
19 gennaio 2017
ebook/cartaceo
169/266

Anita, redattrice in una rivista di moda, è quello che tutte sognano di essere: bella, giovane, elegante e colta. Ma anche tremendamente complicata. Sua madre e sua sorella, così concrete, non capiscono da dove arrivi la sua inquietudine, quella voglia di mangiarsi ogni attimo come fosse l'ultimo e di scappare a gambe levate non appena qualcuno minaccia di metterla in gabbia. Anita però lo sa bene: quando si guarda allo specchio, le sue "mille me" - così le chiama lei - riflettono i suoi cambiamenti di umore e la incoraggiano, la contraddicono, la rimproverano quando sbaglia. Perché Anita sbaglia spesso, soprattutto quando si tratta di uomini. I suoi errori più grandi sono tre: Filippo, affascinante e indisponibile, incontrato per caso su un volo per New York; Flavio, un incrocio di sguardi che si è trasformato in passione; e poi Jacopo, il marito che le è sempre stato accanto ma ultimamente sembra non capirla più. Anita crede di amarli tutti, ma forse la verità è che la vita le sta sfuggendo di mano, come la sua immagine riflessa nello specchio. Dovrà scavarsi dentro e fare i conti con un passato ancora dolorosissimo, per imparare a prendersi cura di sé senza smettere di innamorarsi e di sbagliare: solo così potrà ricominciare a vedersi, e a esistere, davvero.

Cari iCrewers, oggi vi segnialiamo l’esordio letterario di una cantautrice italiana, che è stata definita “l’unica vera rivelazione femminile emersa negli ultimi anni dalla scena autorale e cantautorale italiana”. Si è proposta al grande pubblico grazie anche a interessanti collaborazioni. Sto parlando di Levante e del suo “Se non ti vedo non esisti”, edito Rizzoli.

Se Non ti vedo non esisti è un romanzo introspettivo. La protagonista Anita passa, attraverso esperienze diverse, in un viaggio affascinante e doloroso alla ricerca di sé stessa.

Un’ulteriore conferma delle doti autorali di Levante, che si mostra in grado di affrontare brillantemente anche una dimensione “estesa” rispetto al formato canzone, sebbene (come confermato da lei stessa a un fan su Facebook) la sua scrittura «è tutta musica… la sentirai leggendo».

 Il libro di Levante è stato pubblicato lo scorso gennaio, ed ha avuto uno spazio a sè dedicato al Salone Internazione del Libro di Torino 2017, il grande evento editoriale svoltosi lo scorso maggio.

Se non ti vedo non esisti non è una biografia, ma un romanzo vero e proprio. Così Levante ha presentato il suo primo libro ai suoi fan su Facebook:

Era uno dei miei sogni ed è diventato realtà. In mezzo a tutto questo ci sono la sincronicità, la numerologia e tutto l’inchiostro che mi scorre nelle vene.

Il libro e il suo annuncio

Era Novembre. Faceva freddo e decisi di rintanarmi nella mia stanza, quella con le pareti di velluto, le finestre che si affacciano sul nulla. Quella in cui il silenzio è la musica più dolce. Era Novembre e iniziai a scrivere come poche volte mi era capitato nella vita, con l’esigenza di parlare e parlare, di inventare e inventare, di essere uno e poi di essere un altro. Volevo raccontare una storia, un’altra vita, vivere al quadrato, all’ennesima potenza dentro altri corpi, altri nomi, altri volti.

Era Novembre e non potevo immaginare che qualcuno venisse a bussare alla porta di quella stanza, dalla quale nulla trapela, per chiedermi se avessi delle storie da raccontare perché dall’interno della mia camera qualche passante incuriosito aveva visto esplodere cuori d’artificio. Ora Novembre. E lo spettacolo pirotecnico è terminato, la mia canzone più lunga è un romanzo che porta il titolo di “Se non ti vedo non esisti”.
Grazie. L.

È stato concepito oltre un anno fa. È stato messo poi idealmente “nel cassetto”. Levante si è dedicata al fortunato Abbi cura di te Tour (2015-2016), e alla registrazione del nuovo album di inediti avvenuta la scorsa estate. Il libro è stato terminato da Levante nell’ottobre 2016 ed uscito, edito Rizzoli, lo scorso 19 gennaio.

La protagonista di Se non ti vedo non esisti è Anita, che nella vita è redattrice di una rivista di moda. Si confronta con la concretezza della madre e della sorella, le quali non capiscono da dove arrivi la sua inquietudine.

La protagonista del libro

Anita vuole mangiarsi ogni attimo come fosse l’ultimo, ha voglia di scappare a gambe levate non appena qualcuno minaccia di metterla in gabbia.

Nel corso della sua vita ha incontrato tre uomini molti importanti, che però lei considera tre “sbagli”: il primo, Filippo, incontrato a New York; il secondo, Flavio, il cui sguardo è bastato per far nascere una grande passione; ed infine Jacopo, il marito che non la capisce più.

Anita è convinta di amare tutti e tre gli uomini della sua vita, ma pagina dopo pagina si conoscerà e si riscoprirà. Si guarderà dentro sempre più, per imparare a prendersi cura di sé e capire da che parte ricominciare davvero.

“Se non ti vedo non esisti” è una bugia. Sin dalle prime pagine del romanzo Anita racconta il suo dolore davanti a uno specchio e si dice «Se non ti vedo, non esisti» perchè non vuole provare dolore.

Tutto ciò che non vediamo, non è vero che non esiste. Quindi, ciò di cui cerca di autoconvincersi la protagonista allo specchio, è solo una bugia per vincere la solitudine. Ma la vita da sempre un’opportunità di riscatto, Anita è coraggiosa e non ha paura di essere felice, e alla fine la troverà.

L’artista

Claudia Lagona, in arte Levante, si è fatta notare nel panorama musicale nazionale per le notevoli doti di scrittura, e per un cantautorato personale che non insegue le mode e i format, dettati dalla dittatura dei talent show.

levante

Il libro segna quindi il ritorno sulle scene di Levante dopo mesi di assenza, interrotta solo dalla sua partecipazione come guest al singolo (già platino) di J-Ax e Fedez, dal titolo Assenzio.

Anche sul fronte live è previsto un grande ritorno di Levante nel 2017, con un tour di 6 concerti nel mese di maggio. La tournée, fa seguito alla pubblicazione del terzo disco di inediti della cantautrice, Nel caos di stanze stupefacenti. Quest’album segna il suo ritorno discografico a distanza di due anni dal successo del precedente Abbi cura di te.

Contaminazioni musicali…

L’autrice, in un’intervista, ha ampiamente descritto il come molti suoi brani, rappresentino delle soundtracks per il suo romanzo.

In particolare, il brano Tutti i santi giorni di Levante, contenuto nel suo album Se non ti vedo non esisto, album omonimo al libro, racconta di Anita e della sua vita.

La protagonista lotta col suo caos emotivo, ha problemi a relazionarsi con gli uomini e ha paura di diventare “grande” e donna, ha difficoltà nel rimanere ferma con le scelte che intraprende.

Racchiude le insicurezze di molte di noi, ed è per questo che la si può comprendere, proprio per le sue fragilità.

Un altro brano che ritroviamo nel libro è sicuramente Abbi cura di te, che come la stessa Levante dice, «riflette in parte la storia di Anita e Jacopo… è un saluto, un bellissimo augurio, ricondotto al saluto che Anita riserva a Jacopo nella parte finale del libro».

Ascoltiamola, a mio parere è bellissima…

Vi piace la cantautrice Levante? Che ne pensate di questo romanzo?