Dopo crash arriverà anche Spyro ad ampliare il parco titoli di questa categoria.

Ci sarà l’invasione dei giochi remake e remaster? Questa domanda se lo pongono molti giocatori notando la tendenza al rilascio da parte delle software house di questi giochi legati al passato. Il successo ottenuto con la versione remastered di Crash Bandicoot può aver aperto un portale con un’altissima fonte di guadagno per coloro che sviluppato i giochi. Le voci che circolano attualmente parlano di una creazione rimasterizzata del famoso gioco Spyro the Dragon per PlayStation 4. Occorre innanzitutto spiegare le differenze che esistono tra un titolo remake e uno remastered.

Differenze tra remake e remastered

Per gioco remake si intendono tutti quei prodotti dove avviene una “pulizia” grafica attraverso le modifiche grafiche legate agli asset (texture, modelli poligonali, ecc.); inoltre viene effettuata talvolta modifiche legate alla trama o al gameplay nel caso di giochi non recenti in quanto la tecnologia di quei tempi non permetteva integrazioni varie. Per citare alcuni esempi di giochi remake troviamo The Legend of Zelda: Ocarina of Time 3D e Metal Gear Soldi: The Twin Snake.

Per quanto riguarda un gioco remastered si intendono i titoli che hanno subito soltanto una “rimasterizzazione” mantenendo trame e gameplay invariati; talvolta possono essere inserite feature opzionali ma che non intaccano la base originale. In questi giochi vengono attuate migliorie sul piano grafico per aggiungere una maggiore definizione delle texture e la correzione dell’aliasing. Per citare alcuni titoli recenti di versioni remasterd troviamo Crash Bandicoot, God of War III Rermastered, The last of us remastered.

La nuova tendenza

Come citato ad inizio articolo, riportare questi titoli “in vita” può appassionare moltissimi giocatori che non conoscono medesimi giochi in quanto usciti anni e anni fa. Con le qualità delle console attualmente sul mercato il prodotto remastered o remake supera senza ombra di dubbio le qualità grafiche del suo predecessore. La tendenza del momento può determinare l’affidarsi ai titoli del passato consapevoli di ottenere successi senza utilizzare idee originali di trama e ambientazione. Questo caratterizza il mercato in quanto è più facile ottenere guadagni utilizzando giochi del passato con parecchio successo anziché crearne uno nuovo da zero.

I giocatori aspetteranno con ansia il remake di Final Fantasy VII che dovrebbe ottenere maggior successo rispetto all’ultimo proposto della saga ovvero il quindicesimo; questa tendenza però potrebbe “rallentare” lo sviluppo di nuovi giochi per percorrere il sentiero più sicuro.