Serenity Village Book Cover Serenity Village
Autoconclusivo
Susy Tomasiello
Narrativa/giallo
Lettere animate
26 agosto 2016
Ebook/cartaceo
145

Elena e Stuart sono una coppia molto innamorata. Un giorno decidono di passare un po’ di tempo lontani dalla confusione familiare e per caso s’imbattono in una strana cittadina, Serenity Village. Sono costretti a passare lì la notte a causa di un guasto alla moto e non ci sarebbe niente di male se questo posto non fosse quasi troppo perfetto.Kledi e Jennifer si trovano lì per diverse ragioni, ma come gli altri due ragazzi si rendono conto che Serenity Village, è completamente diverso da come appare.Sembra un posto perfetto, pulito, pieno di verde eppure è troppo tranquillo, troppo sereno e sembra che tutte le persone che ci vivano siano davvero strane. Che cosa nasconde questo posto? E perché sembra che tutti siano intenzionati a non lasciarli andare via?Una storia che mescola amore e sentimenti con una punta di giallo che si risolverà soltanto grazie alla caparbietà dei giovani protagonisti.

Il mistero di Serenity Village

All’inizio mi sembrava
un posto perfetto per starmene in tranquillità
però poi le cose sono… precipitate,
la mia auto è inutilizzabile
ed io sono rimasta come intrappolata qui.

Susy Tomasiello

E voi cosa fareste se la vostra auto o la vostra moto si guastasse proprio nei pressi di un misterioso paese i cui abitanti, se pur infastiditi dalla presenza di estranei, fanno di tutto per trattenervi?
Non ve lo siete mai chiesto?

Beh devo dire che a me, da Ducatista durante i miei viaggi mi sorge spontaneo chiedermi a volte:

Ma se la mia moto si fermasse in mezzo al nulla e non ci fosse nemmeno campo per fare una telefonata io che potrei fare per tornare a casa?

Ebbene, il romanzo di Susy Tomasiello trae la sua origine proprio da questa domanda, e io ho apprezzato molto l’originalità di creare un romanzo in cui si intrecciano amore e suspance.

Nel romanzo la Tomasiello riesce, con abilità, a raccontare la storia di sei protagonisti. Si tratta di tre coppie che per strani motivi si ritrovano intrappolate a Serenity Village: infatti alla prima coppia si guasta la moto; Alla seconda l’auto; mentre alla terza finisce la benzina, così tutti e sei i nostri protagonisti si ritrovano a Serenity.

Serenity è una cittadina dall’apparenza graziosa: con aree verdi, corsi d’acqua, negozi, ma non appena i nostri protagonisti vi trascorrono poco più di cinque minuti capiscono che è un luogo da cui fuggire il prima possibile.

«Questo posto non è per niente ospitale. Se avessimo antenne o quattro piedi capirei che ci guardassero in modo strambo, ma ora stanno un pò esagerando».
«Guarda» – spiegò la cartina sul tavolo Elena – «qui non c’è scritto niente su questa cittadina. È strano ma è come se sulla carta non esistesse».

Per le strade non vola una mosca, si ha sempre l’impressione di essere osservati, gli abitanti sono burberi. Il personaggio più inquietante tra tutti è il meccanico, che pare non aver nessun interesse ad aggiustare la moto e la macchina dei protagonisti. È per questo motivo quindi, che si vedono costretti a soggiornare in questa inquietante città.

A rendere il tutto ancora più angosciante è la presenza di un ubriacone, che cerca di avvicinarsi ai protagonisti biascicando frasi apparentemente senza senso, ma che acquisteranno significato alla fine del romanzo.

Per fuggire da questa inquietante cittadina i nostri protagonisti dovranno superare strani avvenimenti, e tra incendi dolosi e angoscianti perdite di memoria, scopriranno chi c’è dietro ai misteri di Serenity Village.

Consiglio questo romanzo sia a un pubblico adulto che più giovane. La lettura è scorrevole e l’autrice sa catturare il lettore, tanto che io l’ho letto in poche ore.

Interessante inoltre, è anche l’intreccio amoroso tra le sei coppie. Infatti, in ognuna di queste, ci sarà un evoluzione dei sentimenti, anche grazie all’avventura che sono stati costretti a dover affrontare.

Susy Tomasiello

Susy Tomasiello ha cominciato con il self publishing, e poi è stata contatta da piccole case editrici. Il suo sogno è di essere notata da una grande CE. Per ora è contenta dei suoi piccoli traguardi raggiunti, e di coltivare le sue grandi passioni: la lettura e la scrittura.