Avete mai sentito parlare delle case storte di Amsterdam? Queste strane costruzioni esistono per via di una particolare tassa

Uno dei motivi più paradossali si nasconde dietro le case storte di Amsterdam e, se ve lo steste chiedendo, allora no, non è opera di un ingegnere in preda a funghetti allucinogeni.

Il tutto risale a molti anni fa, quando il governo mise una tassa direttamente proporzionale al suolo occupato: maggiore era la sua ampiezza, maggiore il costo da pagare. Ma gli abitanti di Amsterdam si sa, sono duri a morire. Fu per questo motivo che decisero di ovviare costruendo case strette e sviluppate in altezza.

Effettuare un trasloco però risultava parecchio difficoltoso, visto il poco spazio a disposizione, così vennero poste sui tetti delle apposite carrucole adatte allo scopo. Tuttavia, per evitare che gli oggetti di arredamento finissero contro le pareti, allora i palazzi vennero leggermente inclinati in avanti.

Pensate che, in via Singel n°7, esiste la casa più stretta del mondo: soltanto 101 cm! Insomma in conclusione, quando si dice che bisogna fare economia… non prendete assolutamente esempio dagli olandesi.