5 professioni per chi vuole lavorare nel campo dei videogiochi

Tra gli appassionati di videogiochi molti desiderano unire l’utile al dilettevole trovando una carriera nel settore videoludico

Pubblicità

Uno shoot ‘em up colorato e vivace, sviluppato su base tecnica e con grandi potenzialità: Panorama Cotton è uno di quei titoli che ti fa divertire, seppur con qualche difetto

Speciale

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Una delle professioni più popolari è quella del game designer, ovvero la persona che dà vita all’idea principale dietro al gioco, ma ci sono tanti altri ruoli interessanti coinvolti nella creazione di un videogame, adatti a diversi gusti e personalità. Scopriamo allora alcune delle principali professioni nel campo dei videogiochi.

1. Game designer

Partiamo appunto dal game designer che, come accennato, è responsabile della creazione del concetto alla base del gioco. Le regole, le dinamiche di gioco, la storia e l’atmosfera hanno tutte origine nella mente del game designer. Il suo ruolo include anche un dialogo costante con il resto del team, per confrontarsi e trovare il modo migliore per concretizzare le idee. 

Per intraprendere questa carriera è necessaria un’eccellente conoscenza del mondo dei videogame e delle sue tendenze, ottime capacità logico-analitiche e tanta creatività. Un possibile percorso formativo include una laurea in Informatica, oppure corsi formativi specifici.

2. Game developer

Il game developer ha il compito impegnativo di scrivere il codice che tiene insieme il gioco, facendolo funzionare e rendendolo interattivo per i giocatori. Grazie al suo lavoro, a ogni richiesta segue sullo schermo l’azione desiderata. Il programmatore collabora da vicino con il game designer, per assicurarsi che le idee siano effettivamente realizzabili in pratica. 

Anche in questo caso è importante conoscere bene il mondo dei videogiochi, e naturalmente avere ottime competenze di coding. Un possibile percorso è una laurea in Ingegneria informatica. Ma è anche possibile diventare web developer grazie al corso di aulab e imparare basi di programmazione solide durante un bootcamp intensivo di tre mesi, per poi completare la propria formazione specializzandosi nei linguaggi utili per un game developer.

3. Graphic designer

Per chi abbia una forte propensione per le arti potrebbe essere interessante il ruolo di graphic designer, cioè il professionista che si occupa della parte grafica e visiva del gioco. Il graphic designer dà un volto e un aspetto ai personaggi, e delinea gli sfondi e le ambientazioni. Che si tratti di un team ridotto oppure più numeroso è possibile che una persona si occupi dell’intera parte grafica, oppure che diversi designer si dedichino a fasi ed elementi differenti.

Oltre a una spiccata creatività, può essere utile una formazione in campo artistico. È inoltre fondamentale saper utilizzare software grafici e di animazione.

4. Ingegnere del suono

Per combinare alle immagini i rumori ambientali, le voci e la colonna sonora del videogioco entra in campo l’ingegnere del suono. Grazie al suo lavoro l’atmosfera del gioco prende davvero vita e diventa più coinvolgente. Questo professionista collabora anche con compositori e doppiatori, per coordinare tutta la parte sonora del videogioco. Si può svolgere questo mestiere seguendo una formazione da tecnico del suono, oppure una laurea in Ingegneria del suono.

5. Tester di videogiochi

Durante la creazione del gioco e prima del lancio è importante assicurarsi che tutto funzioni a dovere e che non ci siano bug. Il tester di videogiochi ha proprio il compito di controllare l’esperienza di gioco, inviando feedback tempestivo al team in caso di problemi. Per lavorare in questo ruolo servono ancora una volta una grande conoscenza dei videogiochi, oltre a tanta pazienza e buone capacità comunicative. A volte è possibile entrare nel settore come tester, e passare poi a ruoli come il game developer o game designer.

Abbiamo visto alcune delle principali professioni nel campo dei videogame, ma ne esistono molte altre. Ci sono animatori, sceneggiatori, level designer, ma anche traduttori, responsabili di marketing e vendite per il lancio, e naturalmente i campioni di e-sport. Insomma, le opzioni per lavorare nel campo dei videogame non mancano.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Sei interessato a qualcuna di queste professioni?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro