The Legend of Zelda non si ferma certo al terzo episodio.. anzi!

Abbiamo lasciato il nostro eroe Link alle prese con lo stregone Agahnim e il viaggio tra il Mondo della luce e quello delle Tenebre.. le sue avventura non terminano qui!

 4. The Legend of Zelda: Link’s Awakening

Immagine correlata

Inizialmente per il solo GameBoy (siamo nel 1993) e solo nel 2011, in versione console, in Link’s Awakening si ci allontana dal contesto che si è sviluppato per i primi tre episodi.
Link, infatti, si ritrova naufrago nell’isola di Koholint, salvato da una indigena di nome Marin. La sua missione, questa volta, è ritornare nel regno di Hyrule: per farlo, però, deve adempiere ad un compito, ossia svegliare la divinità dell’isola (un pesce-balena rinchiuso in un uovo) con gli 8 strumenti musicali delle sirene, in possesso di loschi personaggi che si identificano negli Incubi di Wind Fish, e suonarli sul monte dove lui giace.
In questo episodio emerge più musica e la visuale di gioco si alterna (alcune volte la ripresa si ha dall’alto, altre volte in orizzontale).

 5. The Legend of Zelda: Ocarina of time

Zelda oot usa.jpg

Primo episodio in 3D, e Link è ricatapultato nel regno Hyrule. Dopo aver tentato invano di salvare il saggio del villaggio da una maledizione che lo ha portato alla morte, Link riceve un compito da questi: andare dalla principessa Zelda e sconfiggere un uomo malvagio intento a conquistare il regno. Per far ciò riceve in dono uno smeraldo e un’ocarina fatata (da qui il nome dell’episodio).
Al castello, la principessa Zelda ordina a Link di trovare le 3 Pietre Spirituali (non sapendo che Link ne possiede già una, lo smeraldo) per poter entrare nel luogo in cui è custodita la Triforza, prima che il cattivo Ganondorf lo anticipi nel farlo. Nonostante egli porti a termine la missione, attraverso una stratagemma, Ganondorf riesce a recuperare la Triforza prima di Link.
Improvvisamente, Link si sveglia: sono intanto trascorsi 7 anni, anni in cui il suo spirito è vissuto in una sorta di Limbo. Ora deve ritornare all’attacco, risvegliare i saggi del regno e far si che questi, insieme, imprigionino Ganondorf nel reame oscuro!

 6. The Legend of Zelda: Majora’s Mask

Copertina PAL Majora's Mask.JPG

Ci si allontana di nuovo dal regno di Hyrule. Link si trova nel regno di Termina, dove un uomo misterioso, coperto da una maschera (che poi si scoprirà essere la causa dei suoi orridi piani) sta organizzando lo schianto della Luna sul regno, che avverà entro 3 giorni. Link deve evitare la catastrofe e per farlo, allo scadere dei tre giorni, dovrà ritornare indietro nel tempo (salendo sulla Torre dell’orologio) per rivivere questi 3 giorni e recuperare il tempo necessario a sconfiggere i boss dei 4 templi del regno e richiamare i 4 giganti dei templi che possono fermare l’avanzare della Luna.
La particolarità di questo episodio è l’arco temporale a cui è relegato il player: tre giorni, ma nel tempo reale 54 minuti! Solo suonando l’Ocarina del Tempo sulla torre dell’orologio, Link può ritornare al primo giorno, per salvare i progressi ottenuti nel gioco!

 7.  The Legend of Zelda: Oracle of Ages

The Legend of Zelda-Oracle of Ages.jpg

Ambientazione ancora diversa dal regno di Hyrule. Link si trova sull’isola di Labrynna, dove incontra la balia Impa, posseduta da una strega malvagia, che utilizza il corpo della donna per viaggiare nel tempo e portare scompiglio tra le epoche. In questo episodio, Link dovrà viaggiare nel tempo, inseguendo la balia/strega, e recuperare le Essenze che gli permetteranno di sconfiggere la strega cattiva e di salvare l’umanità dal terrore.

 8. The Legend of Zelda: Oracle of Seasons

The Legend of Zelda-Oracle of Seasons.jpg

Episodio pubblicato contemporaneamente al precedente Oracle of Ages, tant’è vero che è possibile recuperari progressi e le caratteristiche di Link, da un episodio all’altro. Siamo sempre distanti dal regno di Hyrule (aveva forse annoiato i player storici?), precisamente a Holodrum. La missione di Link si mantiene però costante: anche qui, deve salvare dalle grinfie di un malvagio generale l’Oracolo delle Stagioni, personificato da una ballerina di nome Din, per evitare che la metereologia risulti appannaggio del boss.
Particolarità di questo episodio, è l’apposizione di un compagno per Link, a scelta del player (un dinosauro, un canguro, un orso con le ali), che gli sarà d’aiuto per alcune caratteristiche possedute.

…le avventure di Link non terminano qui…

Anche questa volta vi lasciamo la theme degli ultimi due episodi riportati in questo articolo.. per viaggiare tra i ricordi che abbiamo di questa entusiasmante saga!