Un anno di detenzione per Nobuhiro Watsuki.

Nell’ufficio di Nobuhiro Watsuki sono stati trovati materiali pedopornografici. La polizia di Tokyo è giunta a tale scoperta in seguito ad un’altra indagine riguardante la pedopornografia.

Grazie a tale indagine si è giunti quindi a formulare dei sospetti nei confronti di Watsuki. Gli agenti hanno dunque rinvenuto all’interno degli uffici del mangaka diversi DVD ritraenti ragazzine nude di età inferiore ai 15 anni. Simili DVD sono stati trovati anche nella sua abitazione.

L’autore di Kenshin Samurai Vagabondo, avrebbe in seguito affermato nella sua deposizione di avere un debole per le ragazzine frequentanti gli ultimi anni delle elementari e i primi due delle medie.

L’uomo si troverà dunque a dover rispondere delle accuse in tribunale, rischiando un anno di detenzione ed il pagamento di un’alta somma di risarcimento.

L’uomo ha debuttato con la sua opera più celebre, Kenshin Samurai Vagabondo, nel settembre 1994. Il manga è stato serializzato fino al 1999 sulla rivista Weekly Shōnen Jump. In Italia è stato pubblicato grazie ad Edizioni Star Comics dall’aprile 2001 al luglio 2003.