Kodak licenzia e Toshiba continua a vendere: due grandi compagnie allo sbaraglio

Le due grandi compagnie della tecnologia sembrano essere in difficoltà. Toshiba continua a vendere e Kodak licenzia. Toshiba nel 2016 perde circa 5.2 milioni di dollari e non sembra fermarsi la sua discesa, almeno sino a ora. Infatti, nella primavera 2016, l’azienda aveva ceduto la propria divisione medica a Canon, per circa 5.9 miliardi di dollari. È poi arrivata la cessione del reparto chip alla cinese Faxconn; e in questi giorni Toshiba ha annunciato la vendita ai cinesi di Hisense della tv business, per circa 113 milioni di dollari.

Alcune testate internazionali, commentano, che l’azienda abbia venduto per recuperare capitali investiti. Dove? Nello sviluppo nucleare in America. Infatti dopo l’incidente a Fukushima nel 2011, ha avuto una battuta d’arresto.

Liu Hongxin, CEO di Hisense Group, ha dichiarato che Hisense ottimizzerà le risorse di Toshiba Visual Solution Corporation nel campo della ricerca e sviluppo, nella filiera produttiva, e sui canali di vendita globali. Il tutto sarà fatto, puntando sui televisori smart tv e sulla rapida crescita del mercato giapponese. Secondo IHS (Source for Critical Information and Insight), le vendite dei televisori Toshiba sono cresciute nel 2016, conquistando il terzo posto. Grazie anche all’aggiunta dei tv Hisense, si è portato il 20% di profitto sul mercato.

La situazione non sembra floreale neanche per Kodak, che lo scorso trimestre ha perso circa 46 milioni di dollari, annunciando il licenziamento di 425 dipendenti. I motivi dichiarati sono legati al rallentamento del mercato delle stampanti e all’aumento dell’alluminio, materia prima utilizzata per i loro prodotti. Le perdite, sono arrivate anche dal reparto “Consumer and Film”, che produce pellicole per l’industria cinematografica e per alcuni modelli di macchine fotografiche.