Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

La Cina sempre più protagonista nel campo degli smartphone

Facciamo due conti utilizzando i numeri di Gartner, società di ricerca e analisi IT. Se è vero che nei primi tre mesi dell’anno sono stati venduti 380 milioni di smartphone nel mondo, 91 milioni circa, il 24 per cento, sono cinesi.

Cioè sono da attribuire a brand asiatici come Huawei, Oppo e Vivo che sono cresciuti in un anno del 17%.

“I produttori top cinesi – afferma il direttore del settore ricerche di Gartner – vincono perché non solo hanno prezzi più competitivi ma offrono tecnologia e qualità».”

Tradotto significa che non è più solo una questione di volumi, low cost e di fascia bassa.

Vendite di smartphone nel mondo per produttore nel primo trimestre 2017

In migliaia di unità:

Investimenti mirati che danno i propri frutti….

Come ormai è chiaro da almeno un anno i cinesi hanno investito molto in questo mercato con l’ambizione di rosicchiare quote di mercato ai due big assoluti (Apple e Samsung). Proprio loro, sempre secondo Gartner, rappresentano un terzo del mercato (34%). Solo un anno fa erano il 38% con i cinesi che rappresentavano solo il 16,9%. Qualcosa sta quindi cambiando e anche molto rapidamente sotto i loro piedi. E chi si deve preoccupare di più è Samsung (in un anno è passata da 23,3% a 20,7). Tuttavia, questi numeri non beneficiano ancora degli effetti del Samsung Galaxy 8 (i preordini sono andato molto bene e al di sopra delle aspettative) e anche dell’arrivo del Note 8. Quindi nel secondo semestre le cose potrebbero cambiare per il produttore coreano.

Tra i cinesi invece spicca Huawei…

Dopo le performance di P8 e P9 aspetta di capire come andranno le vendite dei nuovi modelli Huawei P10 e P10 Plus.