Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay
Questo... Sono io
Autoconclusivo
Silvana Carolla e Vincenzo Gammone
Psicoanalitico con tema l'omosessualità
10/11/2017

Cari iCrewers per LEGGILO ANCHE TU vi segnalo una nuova pubblicazione. Il 10 Novembre sarà disponibile il libro Questo…Sono io scritto a quattro mani dall’autrice Silvana Carolla e dall’autore Vincenzo Gammone.

Questo… Sono io!

Viky, è un adolescente napoletano. Un ragazzo come tanti altri, ma costretto a nascondere la sua più profonda identità: è omosessuale.
Questo però non gli impedisce di vivere la vita a modo suo, non curandosi dei pregiudizi delle persone; in particolare di quelle più care.
In principio i genitori non accettano la sua natura rivolgendosi a lui in tono denigratorio.
Da questo momento, la sua vita prende una piega diversa, non accettabile da un adolescente della sua età.
Dopo vari avvenimenti, tra delusioni e rimpianti, con fatica ed il sostegno dei suoi amici più cari riesce ad emergere con la sua passione più grande: la Danza.
Riuscirà, poi, ad essere accettato pian piano dai genitori e anche a trovare l’amore.

Silvana Carolla

Silvana Carolla classe ’90. Nasce a Napoli con la passione per la scrittura. Studia archeologia e storia de­lle arti alla Federico II della medesima città.

Scrive articoli di giornali sulla rivista Cesar sul web come Il Castello di Limatola; gestisce un Array in cui si occupa di recensire i romanzi.

Partecipa al concorso letterario Io, do­nna… in 200 parole di Apollo Edizioni, pubblicando il suo racconto: Rintracci­are Legami. 

L’autrice ha la passione della lettura, della pittura, del canto ma soprattutto dei viaggi.

Vincenzo Gammone

Classe 1991, nasce a Napoli. Ha una grande passione per la danza. Diplomato con il massimo dei voti all’Accademia Agorà Arte di Napoli. Appassionato di canto, recitazione; frequenta il teatro sia per passione che per lavoro.

Ballerino per lavoro, scrittore per passione. Decide con coraggio di scrivere la sua storia insieme a Silvana Carolla, con lo scopo di incoraggiare i ragazzi omosessuali a non avere paura della nostra società.