La casa di Cupertino ha rallentato la produzione in previsione della richiesta di mercato prevista per l’inizio del nuovo anno

Un discorso travagliato da sempre quello relativo ai ritmi di produzione di iPhone X. Apple con una mossa repentina ha abbassato la richiesta di componenti chiave, in previsione di un nuovo aumento atteso per l’inizio del 2018.

Sono almeno 4 le aziende a cui è pervenuta la richiesta, ma sembra che il motivo sia ben chiaro. La “mela mordicchiata” sembra abbia rivisto le stime previste per i prossimi mesi, abbassando quelle che erano le aspettative iniziali.

Un abbassamento temporaneo, visto che già dopo i mesi di gennaio e febbraio dovrebbero riaumentare nuovamente i ritmi di produzione e la richiesta di componenti. Nulla di allarmante quindi, anzi, il primo semestre di iPhone X si chiuderà con i ricavi più alti di sempre per Apple, che non può che gioire di questo.