Una forma di piacere alternativa e poco conosciuta: il Nipplegasm

Sapevate che il capezzolo può essere una grande fonte di piacere? La tecnica di godimento nasce in America, e prende il nome di Nipplegasm. Un piacere che deriva solo ed esclusivamente dalla stimolazione del capezzolo.

Carl Queen, sessuologa americana, spiega che i presupposti per godere attraverso questo processo sono due. Il primo è quello di avere le cosiddette zone “aerogene” non soltanto sui genitali; il secondo consiste nell’essere pienamente convinti di voler sperimentare il sesso in tutte le sue forme variopinte.

Un ruolo determinate però, ha avuto lo studio portato avanti dal dottor Barry Komisaruk, che ha studiato la reazione del cervello di 11 donne alla stimolazione del capezzolo. Ciò che ne è venuto fuori è alquanto interessante: alcune delle stesse zone di corteccia cerebrale si sono attivate proprio come accade durante una stimolazione vaginale.

È il risultato di un riflesso neurologico a cui soltanto alcune donne sembrano però inclini.

Tuttavia, una statistica indica che circa il 29% delle donne ha provato il Nipplegasm. E sembra infine, che sia pratica possibile anche per gli uomini, le cui zone cerebrali si attivano nel medesimo modo.

E voi avete mai provato questa forma di piacere? Fatecelo sapere nei commenti.