Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

Ad IFA 2017 una delle principali novità tech presentate è stato il Kirin 970, il nuovo chipset di fascia alta made in Huawei. Durante la presentazione l’azienda si è concentrata principalmente sull’aspetto legato alle reti naturali. Tuttavia, un altro importante aspetto riguarda anche la connettività, visto che Huawei Mate 10 potrà usufruire del modem LTE più veloce sul mercato ad oggi.

Huawei Mate 10 avrà il modem LTE più potente di tutti, grazie al Kirin 970

Lo scorso 14 settembre si è tenuta una dimostrazione tecnica, organizzata da Huawei e Rohde & Schwarz, per testare le velocità di connessione del Kirin 970. Grazie al modem integrato, gli standard supportati sono Cat.18 in download e Cat.13 in upload. Ciò comporta una velocità massima di 1.2 Gbps, un traguardo in ambito mobile. Questo primato rappresenta per Huawei (ma non solo) uno step avanti verso la connettività 5G, pronta a debuttare su smartphone a partire dai prossimi anni.

Tuttavia, la domanda che potrebbe sorgere ad alcuni di voi è: ma potrò effettivamente sfruttare tutta questa velocità? La risposta è: nì. Allo stato attuale, gli operatori che stanno testando in Italia la connettività 4.5G sono TIM, fino a 700 Mbps, e Vodafone, fino ad 800 Mbps. Ovviamente a patto di abitare nelle città con copertura e di possedere uno smartphone con modem compatibile.

Huawei Mate 10: cosa aspettarsi

Il Huawei Mate 10 Pro, nome in codice Blanc, rappresenterà la versione premium. E come avevamo previsto, questa introdurrà il vociferato pannello LCD IPS con rapporto in 18:9. La diagonale sarà da 5.99 pollici con una risoluzione Quad HD+ 2880 x 1440 pixel, il tutto in una scocca con spessore di 7.5 mme certificazione IP68. Il chipset sarà ovviamente il Kirin 970 presentato da Huawei ad IFA 2017, accompagnato da 6 GB di RAM LPDDR4 e 64 / 128 GB di memoria interna UFS 2.1.

Ad alimentare il tutto ci penserà una batteria da 4000 mAh con ricarica rapida. Posteriormente ritroveremo una dual camera di terza generazione co-ingegnerizzata con Leica. I sensori saranno ancora da 20 + 12 mega-pixel con stabilizzazione OIS, mentre frontalmente il sensore sarà da 8 mega-pixel. Concludiamo con connettività dual SIM LTE Cat.16 e sistema operativo Android 8.0 Oreo con interfaccia EMUI 6.0.