Ecco cosa vedremo durante l’evento di presentazione della casa di Cupertino

Apple ha in calendario una presentazione il 12 settembre, alle 10 (le 19 in Italia), all’interno del finora mai inaugurato Steve Jobs Theater, situato nell’Apple Park, il nuovo quartier generale dell’azienda.

Verrà mostrato il nuovo iPhone?

Questo è sicuro. Da sempre negli ultimi anni, Apple piazza un evento a inizio settembre in cui mostra i nuovi iPhone, che nelle settimane seguenti arrivano nei negozi. Una tempistica studiata per sfruttare al meglio, su tutti i mercati mondiali, la stagione del Natale, quella in cui si vende il maggio numero di smartphone. Su questa presentazione di Apple, si è concentrato quest’anno un “fuoco” mai visto di rumor e leak. Quelle delle ultime settimane, confermate da più fonti, sembrano del tutto attendibili. Poco, forse nulla, di ciò che l’AD, Tim Cook, e gli altri manager mostreranno sul palco probabilmente sarà una sorpresa per addetti ai lavori e appassionati.

Quanti iPhone verranno presentati?

Tre modelli saranno svelati. Due saranno un’evoluzione dei modelli attuali, iPhone 7 e iPhone 7 Plus. Un terzo tipo è quello più atteso: è l’iPhone del decennale (il primo “melafonino” fu lanciato da Steve Jobs nel 2007), e sarà di una novità  rispetto a quanto visto finora sugli smartphone di Apple. Tanto a livello di design quanto per alcune funzioni mai sfruttate finora.

Come si chiamerà questo modello?

Per mesi i rumor l’hanno chiamato banalmente iPhone 8, ma i conoscitori di Apple più attenti hanno sempre detto che non sarebbe stato questo il vero nome. Negli ultimi giorni, analizzando il codice dell’ultima versione beta di iOS 11, il sistema operativo che verrà rilasciato a tutti tra pochi giorni e che sarà installato anche sui nuovi iPhone, è venuto fuori che il nome sarà iPhone X, da pronunciarsi “ten”, dieci. Si tratta comunque di uno dei nomi celebrativi del decennale che, bene o male, circolavano negli ultimi mesi.

E gli altri due iPhone?

Sempre da quest’ultimo leak di iOS 11 pare si chiameranno iPhone 8 e 8 Plus. Non, dunque, 7S e 7S Plus. Se confermato, verrebbe infranta un’altra regola che Apple, azienda molto rigorosa nella scelta dei nomi dei suoi prodotti, si era data fin dall’iPhone 3GS. Ovvero l’alternanza, su cicli di 2 anni, di un nuovo numero (3G, 4, 5, 6, 7), seguito da un modello “S” (3GS, 4S, 5S, 6S). Quest’anno il 7S dovrebbe saltare, per segnare un’altra discontinuità nell’anno del decennale.

Come sarà questo iPhone X?

Il design sarà nel solco della tendenza avviata quest’anno da altri marchi: un grande schermo che occupa quasi l’intera parte frontale, con bordi molto ridotti intorno al vetro. Nessun tasto fisico. Per l’iPhone sarà un cambiamento epocale, perché intorno al tasto frontale è basata una buona fetta del modo con cui si usano gli smartphone Apple, fin dal primo modello di 10 anni fa. Lo schermo sfrutta la tecnologia Oled, diversa dai classici Lcd utilizzati finora dall’azienda Usa e dalla maggior parte dei telefoni. Il display è prodotto dalla rivale Samsung, che secondo alcuni analisti incasserà 130 dollari per ogni iPhone X prodotto.
Grazie ai bordi ridotti iPhone X sarà più piccolo dell’attuale iPhone 7 Plus, nonostante un display più grande, 5,8 pollici contro 5,5. Sul retro iPhone X avrà una doppia fotocamera, ma orientata in verticale.

Come saranno gli altri due modelli, iPhone 8 e 8 Plus (oppure 7S e 7S Plus)?

Verrà confermato per il quarto anno consecutivo il design che Apple ha introdotto con il 6. Ci saranno miglioramenti hardware: nuovo processore più potente (A11), display e connettività migliorata, probabili upgrade anche alla fotocamera, singola sul retro dell’8 e doppia (ma in orizzontale) sull’8 Plus.

Che prezzi avranno?

iPhone 8 e 8 Plus dovrebbero uscire all’incirca con gli stessi prezzi del 7. Quindi da 799 euro in su. Per l’iPhone X si parla di 999 dollari (esentasse) per la versione con meno memoria (64 GB): in Italia si tradurrebbe indicativamente in 1.159/1.199 euro.

Quando usciranno iPhone X, iPhone 8 e 8 Plus in Italia?

8 e 8 Plus dovrebbero arrivare subito, con preordini dal 15 settembre e arrivo in negozio dal 22 settembre. Per chi vuole il modello più esclusivo potrebbe esserci da attendere un po’ di più. Come ha rivelato il Wall Street Journal, durante il mese di agosto la catena produttiva di Foxconn (l’azienda che assembla gli iPhone in Cina) ha avuto problemi con gli schermi Oled, accumulando ritardi fino a un mese sulla tabella di marcia. Possibile dunque che ci si un rinvio a ottobre. Oppure che le quantità iniziali siano davvero limitate.

Si vedrà altro durante l’evento? Un nuovo Apple Watch?

Probabile il debutto della terza edizione dell’Apple Watch. Stesso design ma stavolta l’orologio avrà la possibilità di collegarsi a Internet in maniera autonoma, senza smartphone, grazie a un Sim virtuale 4G. Apple Watch Lte avrà una rotellina (la corona digitale) di colore rosso per marcare la differenza rispetto ai modelli tradizionali.

Apple Tv? AirPods? HomePod?

Apple ha stanziato un budget di 1 miliardo di dollari per iniziare a far concorrenza a Netflix e Amazon sul fronte dei contenuti video in streaming. Anche per questo sarebbe in arrivo un nuovo “scatolotto” con hardware aggiornato, capace di supportare tecnologie oggi già presenti sul mercato dei tv e sui set-top-box concorrenti, quali 4K e Hdr.
Non mancherà probabilmente un richiamo durante l’evento alle AirPods, le cuffiette wireless lanciate l’anno scorso, e a HomePod, lo speaker smart con Siri a bordo, in arrivo nei negozi a fine anno.

E il software?

Durante la presentazione, ci sarà spazio anche per iOS 11: il sistema operativo mobile è stato mostrato in anteprima alla WWDC di Giugno, ma a Cupertino verrà svelato anche come il nuovo software parlerà al nuovo iPhone “tutto schermo”.