Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

Cari iCrewers, vi segnaliamo #ioleggoetu. All’interno delle iniziative nate a seguito de “Il Maggio dei libri”, di cui si è parlato ampiamente su iCrew Sing qui, vi è questa interessante campagna televisiva e social che mira a promuovere la lettura.

A seguito dell’appello lanciato dal Ministro Dario Franceschini alle emittenti italiane per promuovere la lettura in televisione, il 24 maggio 2016 è stato firmato il “Patto per la Lettura“.
E’ stato sottoscritto dallo stesso Ministro e dai vertici delle principali televisioni italiane: Rai, Mediaset, Sky, La7, Discovery Italia, TV2000.

 

I contenuti del patto

Tra i punti più importanti del patto, l’impegno delle tv a:
  • pubblicizzare i progetti nazionali realizzati dal Centro per il Libro e la Lettura (CEPELL), istituto autonomo del MiBACT;
  • promuovere la letteratura specifica per bambini e ragazzi con programmi e format rivolti i più giovani;
  • creare occasioni di promozione della lettura all’interno di ogni genere di programma e non esclusivamente nei contenitori culturali;
  • realizzare contenuti dedicati alla promozione della lettura in un’ottica multipiattaforma con i nuovi media digitali e i social network;
  • creare approfondimenti e progetti sui più importanti appuntamenti italiani legati ad autori, generi e in occasione di ricorrenze.
L’obiettivo è informare e coinvolgere il maggior numero possibile di cittadini.

 

La campagna “Io leggo, e tu?

Il gruppo di lavoro istituito con tutti i rappresentanti degli editori televisivi ha deciso di compiere il primo passo in occasione del Maggio dei Libri promosso dal MiBACT, quando in tutta Italia oltre 3000 iniziative sono dedicate al libro e al suo mondo, con la campagna multipiattaforma e trasversale ai broadcaster “Io leggo, e tu?”, presentata il 10 maggio scorso in conferenza stampa dal Ministro Franceschini e dai rappresentanti delle emittenti aderenti.

 

#ioleggoetu
 Il Ministro Franceschini ha dichiarato: le televisioni italiane sono mobilitate per avvicinare il pubblico alla lettura, un risultato forte e concreto che realizza il patto firmato un anno fa.

 

La campagna, con uno spot “madre” girato dal Centro Sperimentale di Cinematografia con la regia dell’ex allievo Paolo Santamaria, verrà trasmesso in tutte le reti televisive coinvolte, che a loro volta declineranno nei propri palinsesti una diffusa promozione del libro e della lettura attraverso spot autoprodotti, spazi nelle trasmissioni e interventi dei propri testimonial che verranno marcati con un logo animato realizzato per l’occasione.

#ioleggoetu verrà, inoltre, rilanciata dai social attraverso gli account delle diverse reti interessate e del MiBACT.

 

 

Che ne pensate di queste campagne? qual’è la vostra opinione?