Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

 

Prima stesura

La scrittura è l’ignoto. Prima di scrivere non si sa niente di ciò che si sta per scrivere e in piena lucidità.
Marguerite Duras

Cari iCrewers, per Un mondo intorno al libro, tratteremo un argomento che può essere utile per chi vuole cimentarsi nella scrittura. In ogni tipologia di scrittura.

Infatti che si voglia scrivere un romanzo, un racconto, una fiaba, ma anche un semplice articolo, è necessario tenere presenti alcuni punti essenziali che ora andremo a illustrarvi.

La Nascita della Storia

Nel precedente articolo abbiamo trattato dell’ispirazione e di come fare per cercare di farla riaffiorare alla luce, se tende a svanire.

Oggi partiremo invece da punto successivo. Cosa fare una volta che si ha ben chiara l’idea della storia che si vuole narrare?

Anticipandovi che non esiste una regola universale per scrivere, vi porto i miei consigli che possono esservi utili per non riscrivere completamente il vostro testo una volta terminato.

DOCUMENTATI

La prima cosa da fare, prima di mettersi a scrivere è DOCUMENTARSI. Regola di importanza fondamentale, che si tratti di un articolo, di una fiaba, ecc… non scrivete di cose che non sapete.
Documentatevi e prendete un quadernetto per annotarci tutto ciò che ritenete importante al fine di ciò che dovrete affrontare.

IL VOSTRO MONDO

In gergo tecnico questa sezione è definibile con il termine background.
Nel caso dei romanzi è essenziale che annotiate fin da subito le particolarità del luogo in cui vivono i vostri personaggi.
Quindi cercate di capire dove vivono i vostri protagonisti e analizzatelo in tutti i dettagli, delineando il perché quel mondo è così.

Questo vi servirà per evitare gli errori spaziali.

Se vi piacciono gli schemi, potete usare anche carinissimi programmi per PC che sembrano ideati per questi scopi. Se siete più discorsivi, create riassunti. Buttate le vostre idee a caso, senza nessun tipo di ordine, ma esattamente come vi vengono in mente.

Il TEMPO

Quello che vale per lo spazio, vale per il tempo. Analizzatelo nei dettagli e dotatelo di riferimenti che rendano la vostra storia reale.

Così potrete evitare gli errori temporali.

I PERSONAGGI

Il mio consiglio è quello di individuare immediatamente tutte le particolarità dei vostri protagonisti. Elencatele in tabelle a loro dedicate.
E cercate di rispondere a queste cinque domande: come sono? Chi erano? Cosa faranno? E infine, perché?

BUTTATE GIÙ LA VOSTRA STORIA

Createla così come vi viene. Con frasi scritte sugli appunti del cellulare, senza un prima senza un dopo; non fatevi sfuggire niente, ciò che sfugge è perso per sempre.
Se ad esempio state scrivendo una scena e vi viene in mente un pezzetto di trama che si può aggiungere in un altro punto del romanzo, annotatelo lì in quel istante.
Cogliete l’attimo.

ORDINATE IL TUTTO

Finito il lavoro di creazione è ora di fare ordine.
Create dei paragrafi, un indice, decidete l’ordine degli eventi, valutate i punti deboli e rafforzateli. In questo punto del vostro lavoro vi consiglio di cercare anche le possibili contraddizioni che potrebbero essere nate nel corso della stesura della storia e di evidenziarle.
Usate degli schemi per fare questo o vi perderete.

PRENDETEVI UNA PAUSA E POI CREATE LA VOSTRA OPERA

Prendete tutti i documenti che avete creato finora, controllate che tutte le vostre informazioni collimino sia nel romanzo che nella realtà e dotatele di un’anima.
Questo è il compito più difficile, ma sicuramente quello più affascinante ed è qui che dimostrerete chi siete.
Nel prossimo articolo tratteremo la scelta del punto di vista e il tempo della narrazione.

Vi saluto cari iCrewers… se avete dubbi, curiosità o volete qualche consiglio…

SCRIVETE NEI COMMENTI!

e come dico sempre:

LEGGI, SOGNA, SCRIVI. SEMPRE!