Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

Tra smartphone, notebook e 2-in-1, la compagnia cinese vive un momento di iperattività e ottimi risultati. Punta ora al sorpasso Samsung-Apple.

La multinazionale si è affrettata a svelare la gamma di smartphone Nova 2, dedicati alla fascia media del mercato. L’obiettivo è chiaro: non lasciare nulla alla concorrenza, coprendo un po’ tutti i segmenti del panorama mobile. O ancora sfruttando anche il brand satellite Honor, che si è rivelata la migliore sorpresa di questi primi mesi del 2017. Anzi, se qualcuno pensava che Huawei, proprio con Nova, potesse sovrapporsi ai prodotti del marchio controllato, ha dovuto ricredersi. Entrambi hanno ottenuto una buona risposta di pubblico, forse maggiore nel caso di Honor 8. Ma questa volta le cose potrebbero cambiare. Da qui ai prossimi anni, infatti, non è vietato ipotizzare un sorpasso al duo Samsung-Apple, che faticano a tenere il ritmo delle rampanti realtà cinesi.

Nova 2 e Nova 2 Plus

I Nova 2, declinati nella versione classica e in quella Plus, hanno forme più originali rispetto al passato. Riportano, inoltre, una serie di funzioni che li pongono per poco al di sotto del top di gamma P10 e P10 Plus.

Un esempio?

La doppia fotocamera posteriore da 12 Megapixel + 8 Megapixel con apertura f/1.8. Ancora, il sensore frontale da ben 20 Megapixel, indicato per selfie e videochiamate di qualità. Il cuore che batte è lo stesso: un processore casalingo Kirin 659 accompagnato da 4 GB di RAM. A conti fatti, la differenza principale è nella diagonale dello schermo: 5 pollici per il Nova 2, 5.5 pollici per il 2 Plus, identico nella tecnologia Full HD. Lo storage è da 64 o 128 GB (ma probabilmente da noi vedremo solo il primo taglio) con supporto alle solite microSD. Non mancano 4G, Wi-Fi, Bluetooth 4.2, GPS, USB di Tipo-C e sensore di impronte digitali sul retro, in stile Honor.