Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

Facciamo il punto della situazione sul nuovo Huawei Mate 10, confermato per il 16 ottobre

Huawei Mate 10 continua a tener banco in rete, anche grazie all’attivo contributo offerto dallo stesso produttore di Shenzhen, evidentemente alle prese col tentativo di sviare l’attenzione della gran massa di utenti catalizzata dall’ufficializzazione di Samsung Galaxy Note 8. Il primo teaser ufficiale, che conferma, dal suo canto, l’implementazione di una doppia fotocamera sul posteriore griffata Leica, nulla aggiunge in termini di specifiche tecniche, così come del resto la recente notizia divulgata a mezzo Twitter dal solito ed affidabile Evan Blass (@evleaks), che si è premurato di snocciolare dettagli assolutamente marginali ma non per questo degni di attenzione.

Huawei Mate 10, a detta della ricostruzione della fonte, sarà conosciuto internamente sotto il nome in codice di “Marcel”. Non sappiamo bene le motivazioni alla base di questa scelta, ma quel che appare certo è che, appellativo commerciale a parte, il prossimo phablet Huawei è sempre più vicino al debutto. La presentazione ufficiale avverrà il 10 ottobre a Berlino; la messa in commercio invece, è programmata addirittura, almeno per ciò che riguarda alcuni mercati, sei giorni più tardi. Un modo in più per allinearsi alla concorrenza e non perdere tempo prezioso.

Prenderà il nome di Marcel?

Evan Blass non entra nel merito di scheda tecnica o componentistiche hardware, anche se in queste ultime ore troviamo alcune conferme di quanto chiacchierato in precedenza. Huawei Mate 10 sarà infatti alimentato dal nuovo processore HiSilicon Kirin 970, prodotto dalla stessa Huawei e strutturato secondo un processo produttivo di 10 nanometri; il chipset vanta una configurazione octa-core e mette in mostra una architettura bigLITTLE; con quattro core Cortex-A73 in esecuzione ad una velocità di clock di 2.8GHz, necessari per gestire i compiti più gravosi e pesanti; mentre i restanti quattro core Cortex-A53 gestiranno le operazioni indubbiamente più tradizionali e meno esose di energia; la GPU Mali G-71 MP8 chiuderà il cerchio delle componentistiche hardware più salienti.

Huawei Mate 10 dovrebbe poi avere un display a schermo intero da 6,1 pollici con una risoluzione di 2160 x 1080 pixel. Sul posteriore è confermatissima l’impostazione rigorosamente doppia di sensori da 12 megapixel. Uno in RGB e l’altro monocromatico, in pieno stile ormai reiterato da Huawei P9. “Marcel” si presenta insomma interessantissimo, e sarà adesso curioso vedere quali saranno i prezzi di listino abbozzati da Huawei in vista del lancio ufficiale.