Iliad sbarca nel mercato dei gestori mobile italiani

L’avvenuta fusione tra Wind e 3 Italia ha comportato come conseguenza l’ingresso nel mercato degli operatori italiani di Iliad, nota soprattutto per l’operatore francese Free Mobile, che ha vinto la gara per acquistare le frequenze lasciate libere. Nonostante fosse già attiva nel mercato della telefonia, però, l’azienda ha deciso di sbarcare in Italia con un nuovo nome, annunciato finalmente: ho.mobile.

Iliad ha anche avuto modo di presentare il logo del suo nuovo operatore, comprensivo di punto finale ed, evidentemente, marchio di fabbrica dell’azienda, che in Svizzera è presente con l’operatore Salt., anche questo con il punto finale. Annunciato anche il sito ufficiale dell’operatore, homobile.it.

Il sospetto, forte, è che Iliad voglia delineare ancora più nettamente la differenza tra Free Mobile e ho.mobile, allontanando ulteriormente la speranza che possa proporre tariffe competitive quanto quelle francesi.

Si delinea, dunque, sempre con più chiarezza il panorama della telefonia mobile italiana del prossimo futuro, con un probabile debutto sul mercato del gestore tra novembre 2017 e febbraio 2018, periodo in cui vedremo finalmente cosa ci verrà proposto dall’operatore con prefisso 351.

Resterà, di sicuro, il coraggio di Xavier Niel nel rompere gli schemi e aggredire il mercato. La società sfiderà frontalmente Tim, Vodafone e Wind 3. E probabilmente farà razzia di operatore virtuali. Insomma, sarà senza ombra di dubbio un grande protagonista delle telecomunicazioni del nostro Paese.

Niente rimodulazioni, niente sorprese e tariffe chiare e semplici. A quanto pare, ho.mobile si presenterà sul mercato con sole tre tariffe, per tre target distinti di clientela. E nessuna di questa avrà costi aggiuntivi, come segreteria telefonica e i servizi del tipo “ti ho cercato”.

Tariffe ho.mobile

Si partirà da una tariffa base di soli 2 euro al mese. Simile a quella francese. Minuti e tanti tanti giga.

  • 250 minuti, 100 messaggi, 2 giga di internet a 2 euro al mese
  • 1500 minuti di chiamate, 1000 sms, 30 giga di internet a 10 euro ogni 30 giorni
  • 50 giga di internet, sms illimitati, chiamate illimitate a 15 euro ogni 30 giorni

ho.mobile avrà una sua rete nelle grandi città e nel resto del territorio, si andrà di roaming nazionale anche se l’accordo tecnico di ran sharing con Wind 3 potrebbe permettere un’ estensione della copertura davvero molto rapida.

Il roaming non si pagherà, diversamente da 3 Italia con TIM. Con ho.mobile sarà diverso, sotto rete Wind non cambierà nulla. Minuti e giga resteranno compresi.