Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

Insider Monkey ha stilato un’interessantissima classifica per quanto riguarda gli Indie games di maggior successo.

Vendite e giudizio della critica: i criteri utilizzati

Le caratteristiche considerate sono state sia il successo in termine di vendite sia il giudizio della critica. Il metodo è simile a quello utilizzato per valutare il successo di un film. Gli Indie games presi in considerazione sono tutti su piattaforma Steam, per cui è stato facile reperire il numero di possessori del gioco grazie al sito Steam Spy. Un maggior numero di copie possedute dagli utenti steam corrisponde ad un maggior numero di soldi guadagnati dagli sviluppatori.

Per quanto riguarda la critica invece, i dati utilizzati sono quelli di Metacritic, un sito web che si occupa di aggregare recensioni dedicate ad album musicali, film e videogiochi, fornendo, per ogni prodotto, una valutazione ottenuta trasformando ogni recensione in un punteggio numerico, e calcolandone quindi la media.

La classifica Indie Games

Con questi dati Insider Monkey ha stilato la classifica Indie games che ora vi riportiamo:

11. Kerbal Space Program

  • Unità vendute: 1.5 milioni
  • Punteggio Metacritic : 79.67
  • Euro 39,99

In Kerbal Space Program il tuo compito è sviluppare un programma spaziale che permetta di volare nello spazio senza uccidere l’equipaggio, partendo dalla costruzione dell’astronave.

10. Prison Architect

  • Unità vendute: 1.7 milioni
  • Punteggio Metacritic: 79
  • Euro 27,99

Prison Architect è un gioco di simulazione in cui il tuo compito è costruire e gestire una prigione in tutti i suoi aspetti, dall’assumere lo staff, le guardie, i lavoratori a controllare efficacemente i prigionieri.

9. Hotline Miami

  • Unità vendute: 1.6 milioni
  • Punteggio Metacritic: 85.67
  • Euro 8,49

Hotlin Miami è un videogioco d’azione a scorrimento con visuale dall’alto sviluppato dalla Dennaton Games il cui protagonista è un sicario che riceve misteriosi messaggi in codice che gli ordinano di compiere le più brutali missioni.

8. Mark of the Ninja

  • Unità vendute: 1.1 milioni
  • Punteggio Metacritic: 90.5
  • Euro 14,99

Mark of the Ninja è un videogioco d’azione a scorrimento orizzontale, sviluppato dalla Klei Entertainment e pubblicato dalla Microsoft Studios. Ha ricevuto delle ottime critiche per molti aspetti quali grafica, audio e gameplay.

7. Papers, Please

  • Unità vendute: 1.3 milioni
  • Punteggio Metacritic: 88.5
  • Euro 8,99

Papers, Please (letteralmente “documenti, prego”) è un videogioco indipendente di tipo rompicapo, sviluppato dallo sviluppatore indipendente Lucas Pope. Il gioco si focalizza sulla vita lavorativa di un ispettore di frontiera addetto al controllo immigrazione nel fittizio Paese di Arstotzka. In questo gioco viene rappresentata egregiamente la pressione di fare un buon lavoro cercando di mantenere la propria umanità.

6. Don’t Starve

  • Unità vendute: 3.5 milioni
  • Punteggio Metacritic: 79
  • Euro 14,99

Don’t Starve è un videogioco open world survival sviluppato e pubblicato dalla Klei Entertainment il 23 aprile 2013 per Windows, macOS, Linux, il 7 gennaio 2014 su PlayStation 4, il 2 settembre 2014 su PlayStation Vita e il 23 giugno 2015 su PlayStation 3. L’obiettivo è uno: non morire di fame.

5. The Binding of Isaac

  • Unità vendute: 2.5 milioni
  • Punteggio Metacritic: 84
  • Euro 4,99

The Binding of Isaac è ispirato ai temi e alle storie della Bibbia. Nel ruolo di Isacco il giocatore deve lottare per sopravvivere. Caratteristica del gioco sono i numerosi contenuti sbloccabili e le combinazioni di items che possono essere create.

4. The Stanley Parable

  • Unità vendute: 1.8 milioni
  • Punteggio Metacritic: 88
  • Euro 11,99

The Stanley Parable è un videogioco indie d’avventura sviluppato da Galactic Cafe e originariamente reso disponibile come una mod gratuita per Half-Life 2. Tuttavia, in seguito è stato riscritto nuovamente da zero, utilizzando Source Engine e aggiungendo nuovi elementi alla trama. The Stanley Parable utilizza le meccaniche di gioco basilari del motore grafico della Valve, rimuovendo ogni componente relativa agli sparatutto in prima persona. È inoltre presente un narratore, doppiato dall’autore britannico Kevan Brighting, che ha lo scopo di informare e guidare il protagonista, Stanley. Stanley è un dipendente che lavora davanti a un computer eseguendo delle istruzioni impartite a schermo. Un giorno, non ricevendo più lavoro, si accorge che l’ufficio è completamente vuoto e decide di lasciare la stanza 427 per esplorare l’ufficio e indagare sul mistero.

3. Super Meat Boy

  • Unità vendute: 2 milioni
  • Punteggio Metacritic: 86.25
  • Euro 13,99

Originariamente creato come gioco Flash, fu poi sviluppato per console e PC. La storia parla di Meat Boy, un cubo di carne, che deve salvare la sua fidanzata, Bandage Girl (fatta perciò di cerotti), rapita dal malvagio Dr. Fetus (un feto in un’incubatrice robotica) attraverso livelli dalle piattaforme sopraelevate e pieni di trappole mortali.

2. Undertale

  • Unità vendute: 1.7 milioni
  • Punteggio Metacritic: 92
  • Euro 9,99

Creato come parodia dei giochi di ruolo, è un gioco di ruolo esso stesso con notevole profondità, ottenendo per questo il parere positivo della critica. Il protagonista è un bambino intrappolato in un mondo pieno di mostri, non tutti però cattivi.

1. Limbo

  • Unità vendute: 2.2 milioni
  • Punteggio Metacritic: 88.5
  • Euro 9,99

Il gioco è ambientato nella mente del bambino tra il momento in cui annega e quello in cui si risveglia in veste di manichino. Consiste in una rappresentazione distorta e offuscata delle tecnologie e delle ostilità che ha vissuto nella città. Il suo sub-conscio, inoltre, raffigura il suo desiderio di sabotare i piani della società malvagia col desiderio di salvare una figura femminile, che però non riesce a raggiungere completamente.

Cosa ne pensate di questa classifica Indie? Conoscete alcuni di questi giochi di fama o perché li avete provati personalmente?