Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

Oggi parleremo di un’altra importante Software House: la Square Enix!

anno 1983..  Giappone…

Un’azienda specializzata in impianti elettrici inaugura un settore dedicato alla produzione di videogames, Square.
The Death Trap fu il primo gioco edito dal responsabile del settore, Hironobu Sakaguchi, insieme al suo sequel, entrambi incentrati sulle avventure di un piccolo “rambo” che affronta boschi e foreste per salvare la sua bella dal nemico.

Il primo gioco per Nes è stato Treguzar, seguito dopo un solo anno da King’s Knight, entrambi “sparatutto”. Si distaccano dal genere Suishou No Ryuu Deep Dungeon: il primo ha come protagonista un adolescente che deve indagare su una serie di rapimenti misteriosi. Il secondo, invece, consiste in un videogioco di ruolo ed è composto da 4 episodi.

Pochi anni bastano per distaccare il settore Square dalla società madre, la Denyu Co. Ltd.
Il successo della nuova Software House viene raggiunto con la saga Final Fantasy, di cui abbiamo ripercorso la storia qui.

…dal Giappone all’America…

All’inizio degli anni ’90, l’azienda localizza una sua filiale in America e prosegue nella produzione del sequel di Final Fantasy. Solo nel 1995 pubblica un diverso pacchetto di videogames: Front Mission, incentrato su attività militari moderne, Secret of Evermore, dove il player guida un ragazzo e il suo cane mutaforma in un universo parallelo, e Chrono Trigger, dalla trama modificabile attraverso le scelte di chi gioca.

Bushido Blade, Ehrgeiz, Parasite EveXenogears sono ancora altri videogames che continuano a segnare nel tempo la crescita della Square a livello mondiale.

Il 1 Aprile 2003 la Square attua una fusione con un’altra importante società videoludica, la Enix.
Da questo momento, la saga Final Fantasy acquisisce ancora maggiore seguito e si afferma come una delle migliori del settore.

Ma anche le epoche d’oro possono subire dei tentennamenti.. il 2012 è un anno non facile per la Square Enix. Una clamorosa perdita di miliardi di euro porta l’azienda a prendere dei provvedimenti e così accade: Yosude Matsuda è colui che dovrà risollevare le sorti della casa di produzione.

E sembra esserci riuscito, come risulta dalle recenti interviste a lui fatte, e dai guadagni relativi al XV episodio della saga Final Fantasy, di recente uscita!