Un’avventura ricca di musica e colori in cui possiamo immergerci… nei meandri della mente umana! Avete capito bene, questo è il mondo di Figment. Un universo strano e surreale, un luogo popolato da pensieri, stimoli e ricordi profondi,  in cui non mancano le molte voci che echeggieranno nelle nostre teste.

Questo il preambolo:

una mente tranquilla per molti anni e… tutto d’un tratto qualcosa cambia. Nuovi pensieri emergono e assumono la forma di creature da incubo che diffondono la paura ovunque vanno. L’unica speranza per il disgustoso Dusty, un tempo la voce del coraggio, è di tornare al suo vecchio sé ed aiutare la mente ad affrontare le sue paure.

Ora tocca al player aiutare Dusty ed il suo amico, sempre ottimista, Piper, in un’avventura  all’interno della mente, risolvendo puzzle e facendo sì che le cose tornino a funzionare nel modo corretto. Il tutto sconfiggendo gli incubi e ripristinando il coraggio che era andato perduto.

 

Le avventure si svolgono in un mondo interamente disegnato a mano: uno spettacolo per l’occhio ma anche per le orecchie, grazie alle musiche che ci accompagneranno attraverso i vari livelli. Come accade nella realtà, combatteremo gli incubi utilizzando muscoli e cervello, quindi risolvendo rompicapi e sconfiggendo i nemici.

L’uscita è prevista per l’estate di quest’anno, su Steam e per le maggiori console, ma già la stampa ne ha dato pareri molto positivi:

Quando le schermate di gioco sembrano arte concettuale, si può già dire che funziona (Killscreen)

La paura e il dubbio in Figment si manifestano come nemici comici e canterini (Polygon)

Figment è un puzzle-game colorato che combina fantasie infantili con temi maturi come morte, malattia e traumi (Engadget)