Hajime Tabata chiarisce le differenze tra il gioco in esecuzione su Xbox One X e su PC, parlando del checkboarding rendering

Final Fantasy XV sarà tra i giochi che avranno il supporto per Xbox One X, dopo il lancio della console, che avverrà il 7 novembre 2017. Non era però certo se la console avesse eseguito il gioco a risoluzione nativa o a 4k. Almeno fino a questo momento…

In occasione del PAX East, gli amici di Dualshockers hanno avuto una chiacchierata informale con la direttrice del gioco, Hajime Tabata. Grazie alle sue parole e a loro, che ce le hanno riportate, siamo venuti a conoscenza di quelle che saranno le differenze tra il titolo in esecuzione su Xbox One X e l’edizione di Windows per PC.

Tabata-san ha spiegato che il gioco supporterà il nativo 4K su PC, mentre su Xbox One X verrà eseguito nativamente a risoluzione 3K (3072 x 1728 pixel o 1800p), raggiungendo i 4K tramite il checkboarding rendering.

L’edizione di Windows, inoltre, supporterà anche la tecnologia Nvidia Gameworks, inclusa la simulazione di fisica, che è stata incorporata nel Luminous Engine. Non è finita qui! Essa includerà anche il supporto per Windows Sonic e Dolby Atmos, per Windows 10.

Nel frattempo, Square Enix continua ad aggiornare Final Fantasy XV per PlayStation4 e Xbox One. Di recente, infatti, è stata resa disponibile la patch 1.15.