Ascolta il programma di approfondimento di iCrewPlay

Sviluppato da un’azienda svizzera, Chairless Chair è una sedia wearable pensata per permette ai lavoratori di riposarsi. Scopriamone di più…

Chairless Chair è un esoscheletro flessibile che si trasforma in una sedia; è pensata quindi per permettere al suo utilizzatore di sedersi ovunque in qualsiasi momento e di camminare o correre quando è disattivata.

A brevettarla è stata la start up svizzera Noonee che ha brevettato questo dispositivo cercando soluzioni a problemi giornalieri. Al campeggio come al mare, sull’autobus o a lavoro è difficile riposarsi se non portandosi dietro numerose attrezzature per sedersi.

Chairless Chair

Ad esempio, i lavoratori delle fabbriche, per via dei pesanti turni di lavoro, spesso non possono permettersi una pausa o abbandonare del tutto il posto di lavoro. La soluzione è Chairless Chair, la sedia werable!

Il sistema, il cui cuore è rappresentato da due gambe meccaniche che all’occorrenza si flettono, prevede in pratica un ammortizzatore a batteria che si attiva con un pulsante. I materiali sono leggeri: un telaio in alluminio e fibra di carbonio che “scarica” il peso sui talloni. Ogni gamba robotica pesa solo due chili ma regge ne fino a 200 kg.

La Chairless Chair è ancora in fase di prototipo ma sembra che importanti case (la Audi e la Mercedes sono già in trattative per averlo) siano già interessate al progetto.

Il sistema è pensato soprattutto per applicazioni industriali ma è interessante immaginare anche una diffusione su larga scala per il futuro. Quanti pendolari, alla ricerca dell’agognato posto sui mezzi pubblici, ne gioverebbero ad esempio.

fonte
Che ve ne pare di questo congegno? Lo usereste? Pensate possa avere un seguito?