Dimostra di non essere un bot facendoti un selfie.

Facebook potrebbe a breve chiedervi un selfie, ma solo per essere sicuri che non siate un bot. La notizia arriva da Wired, che indica questo come il nuovo captcha che da qualche tempo utilizza l’azienda di Zuckerberg.

In un’intervista rilasciata a Wired, Facebook dice che i selfie “ci aiutano ad evitare attività sospette in diversi momenti dell’interazione sul sito, come creare un account, inviare richieste agli amici, impostare pagamenti e creare o editare inserzioni.”

Il processo è automatico, sia l’identificazione dell’attività ritenuta sospetta, ad esempio inserire un post da New York e subito dopo farlo dalla Russia, sia l’analisi dell’immagine. Per prima cosa viene analizzata per determinarne l’unicità, ovvero verificare che non sia la foto di una persona presa dalla rete, ma un reale selfie fatto dall’utente. Successivamente viene utilizzata la tecnologia di riconoscimento facciale, il cui uso sta aumentando a dismisura. Basti pensare che la stessa tecnologia viene usata da iPhone X per sbloccare il dispositivo. L’immagine viene cancellata dai server subito dopo l’utilizzo per assicurare la privacy dell’utente.

Dagli screenshot visibili in rete di chi ha già provato questo sistema, sembra che finché l’immagine non viene inviata l’account rimanga bloccato. Un messaggio dice che “Non è possibile effettuare il login. Ci metteremo in contatto dopo aver esaminato la foto. Verrà fatto il logout da Facebook come precauzione.”

Facebook non è nuova all’utilizzo di sistemi di analisi di immagine. Non molto tempo fa infatti vi abbiamo parlato di come intenda prevenire il revenge porn proprio attraverso queste metodologie.